Le azzurre del softball in allenamento insieme ai protagonisti dell’AIBX

Pubblicato il ago 9 2014 - 3:21pm by Matteo Comi

Per diffondere un movimento bisogna fare breccia nel Cuore e nella mente di persone argute e che sappiano intuire quanto possano essere utili certi incontri per arricchire il proprio spirito con esperienze di quelle che lasciano un segno.

A cogliere questa occasione è stata la Manager della Nazionale Italiana di Softball Marina Centrone la quale ha contribbuito a far si che il baseball per ciechi fosse inserito con una partita dimostrativa quale prologo dell’importante manifestazione Italian Softball Week tenutasi ad Azzano Decimo a partire dallo scorso 6 Agosto. Al torneo, anteprima dei prossimi mondiali di Softball che si terrano ad Haarlem in Olanda tra il 15 e il 24 Agosto, hanno preso parte, oltre alle padrone di casa dell’Italia, U. S. A. e Australia, rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo in carica a livello mondiale.

Alle giocatrici della nazionale, inoltre, è stata data l’opportunità di partecipare ad un allenamento di due ore con gli atleti ipovedenti e non vedenti provenienti dalle diverse squadre del campionato italiano A. I. B. X. C. con la possibilità di cimentarsi in tutti i fondamentali di questo sport sotto l’attenta supervisione del Presidente A. I. B. X. C. Alberto Mazzanti e il Commissario alle attività agonistiche Stefano Malaguti.

Le atlete hanno accettato entusiaste di sottoporsi a tale unica esperienza, dimostrando ancora una volta quanto le ragazze abbiano una marcia in più in quanto a capacità di integrazione con il mondo della disabilità. Le azzurre hanno, dunque, provato bendate:  la corsa sulle basi assistite da un giocatore ipovedente o non vedente, la corsa sulle basi guidate solo dai segnali sonori, la difesa con recupero della pallina facendo squdo col corpo,  il rilancio in seconda base con richiamo della voce del vedente, la battuta e la simulazione di battuta più arrivo in seconda base con difesa schierata.

A tutto questo non si è sottratta neppure Marina Centrone la quale ha manifestato raggiante alle nostre penne la sua sincera soddisfazione per quanto svolto.

Alle 19.00 alla presenza del Sindaco di Azzano Decimo Marco Putto, dell’assessore allo sport Lucio Caldo e della presidente del CIP Friuli Marinella Ambrosio ha avuto poi inizio la cerimonia di apertura del torneo con la presentazione delle squadre di Italia e Australia ma anche delle due selezioni del girone Est e Ovest di baseball per ciechi che hanno dato vita subito dopo ad una partita dimostrativa di tre inning alla quale hanno preso parte anche Valeria Bortolomai e Beatrice Ricchi, rispettivamente per la selezione Est e selezione Ovest nel ruolo di seconda base vedenti. Il game, ottimamente raccontato dall’internazionale voce del consigliere agli affari esteri A. I. B. X. C. e coordinatore delle squadre milanesi Lorenzo Vinassa De Regny, è risultato un incontro frizzante e condito da discreti gesti tecnici, come ad esempio un bel HR da due punti realizzato per la selezione Est dal capitano della Roma AllBlinds Alfonso Somma. La partita terminava 7 a 4 per la Formazione del girone Est ma da sottolineare l’esemplarità del comportamento del pubblico sugli spalti che ha rispettato in silenzio le fasi di gioco e la buona prova delle due ragazze della Nazionale in ruoli per loro inediti.

Al termine dell’incontro giocatori A. I. B. X. C. e atlete della Nazionale Italiana hanno condiviso la cena al campo e le ragazze della Manager Centrone hanno donato una palla da softball da loro autografata ad un rappresentante per squadra, come testimonianza della perfetta riuscita di questa splendida giornata con la promessa di rincontrarsi per futuri progetti.