AIBX2014, l’armata Rossi procede spedita! I White Sox beffati dai tenaci Patrini

Pubblicato il mag 21 2014 - 9:19pm by Matteo Comi

” Per cortesia datemi il libretto delle istruzioni, perchè c’è una spia rossa che lampeggia e non riesco a comprendere, come fare a spegnerla”. Questo potrebbe essere tranquillamente il Natalini pensiero al termine di questa terza giornata d’Intergirone del XVIII campionato di Baseball per Ciechi.

Sul diamante di Casteldebole Domenica si sono svolti, infatti, ben tre interessanti, affascinanti e ssorprendenti games con protagonisti Thunder’s Five Milano, Bologna White Sox, CVinta Ravenna e Patrini Malnate.

La giornata si apriva con il confronto tra i Thunder’s Five Milano di Mr Dario Rossi e la giovane CVinta Ravenna in ricostruzione di Mr Matteucci. Avvio soft per Capitan Cusati e compagni che mettevano a referto un punto per inning nelle loro prime due riprese d’attacco. Risposta immediata per i giocatori di Mr Matteucci con un punto nel loro secondo inning offensivo che gli permetteva di rimanere in partita. I giocatori di Mr Rossi decidevano allora di dare una brusca accellerata realizzando un Big-inning da 5 punti nel loro terzo inning per poi incrementare ulteriormente il loro vantaggio con altri due punti nella quarta ripresa. I Thunder’s, tuttavia, chiudevano la pratica con altri due punti segnati nella parte alta della quinta ripresa, senza concedere poi altri punti nella bassa, così da far scattare l’impossibilità di rimonta con 11 a 3 come punteggio finale. Thunder’s in versione disel ma capaci di andare a segno in ogni ripresa. Su tutti in evidenza l’ever green Fabio Scali (4 su 6 e un punto battuto a Casa), il pimpante Capitan Cusati (3 su 5 e due punti battuti a Casa), la garanzia Ghulam (4 su 6 e tre punti battuti a Casa) ma soprattutto ennesima prova sorprendente nel ruolo di DH del rookie Asghar (5 su 6 e 2 punti battuti a Casa). Per la CVinta Ravenna un game che nonostante il risultato ha dato delle indicazioni positive soprattutto dal talento difensivo ma continuo anche nel box di Andrea Lazzarini (3 su 5), la ventata di novità di Ciani (2 su 3 e un punto battuto a Casa) sempre ben supportati da Capitan Ferrigno (4 su 5 e 2 punti battuti a Casa) e da Iorio (2 su 3).

Dopo qualche minuto di pausa ecco che terra rossa e erba del Pietro Leoni erano pronti ad ospitare l’incontro tra i gli eterni rivali Bologna White Sox e Thunder’s Five Milano. Il game si apriva con una partenza decisa dei felsinei che calavano un poker nel loro primo inning d’attacco per poi rimanere a secco nella successiva seconda ripresa. I Meneghini rispondevano subito con due segnature nel loro primo inning offensivo e un tris che voleva dire sorpasso nella successiva seconda ripresa. Il tutto faceva, dunque, ipotizzare un incontro tirato ma invece i giocatori di Mr Natalini non riuscivano più ad impensierire la difesa milanese. Capitan Cusati e compagni, tuttavia, mantenevano aperta la partita segnando un punto nel terzo e quarto inning, mentre dopo una pausa nella parte bassa della quinta ripresa incrementavano ancora il loro vantaggio di un unità nella bassa della sesta limitandosi, quindi, a respingere ogni possibile tentativo di rimonta dei Bologna White Sox così da trionfare con il risultato di 8 a 4 finale. Tra le fila White Sox gli ultimi a deporre le armi sono stati un formidabile Yemane (7 su 7) e Capitan Berganti (4 su 7 e un punto battuto a Casa), mentre Sahli, sostituito per un infortunio e il resto del Line-up non è stato in grado di controbattere agli assalti milanesi. I Thunder’s hanno offerto una buona prova corale con la ormai scontata prestazione quasi perfetta da parte di Fabio Scali (6 su 7 e un punto battuto a Casa), l’ulteriore bella prova di Asghar (3 su 6) e il convincente game di Ghulam (3 su 7, un HR e 5 punti battuti a Casa) autore del suo secondo HR stagionale. A questi si aggiungono le belle prove di Capitan Cusati (4 su 7 e un punto battuto a Casa) e di un ispirato Fabio Dragotto (4 su 7 e un punto battuto a Casa).

La maratona bolognese si concludeva con lo scontro tra i Patrini Malnate e i White Sox Bologna. Avvio tranquillo per i giocatori di Mr Chiesa che mettevano a segno un punto nel loro primo inning d’attacco, rimanendo a secco nella successiva seconda ripresa. I Felsinei assorbito lo schiaffo meneghino mettevano a referto un tris nel loro primo inning offensivo al quale aggiungevano un altro punto nella successiva seconda ripresa, facendo pensare ad una reazione d’orgoglio senza scampo per i varesini. Il game, infatti, proseguiva in totale controllo per Capitan Berganti e compagni che arrivavano a segnare un altro tris nella parte bassa del quinto inning per un parziale di 7 a 1 per i White Sox Bologna che sembrava far già scorrere i titoli di coda sulla partita ma era proprio a questo punto che scattava la rimonta che non ti aspetti. I Patrini, infatti segnavano tre punti nella parte alta del sesto inning e anche nella parte alta della settima ripresa riacciuffando un pareggio che sul 7 a 1 sembrava utopia, sforando anche la vittoria nel finale con il terzo out di Veronese a basi piene che impediva il clamoroso sorpasso. Per i Patrini in costante miglioramento consueta prestazione da trascinatore per Capitan Marchetto (5 su 8) questa volta supportato da un eroico Marco Case (4 su 8 e 2 punti battuti a Casa) il quale ha dovuto convivere con un dolore alla mano alla quale riportava una forte contusione nel primo inning in difesa. Buone prove ancora per Armando Virgili (4 su 7 e un punto battuto a Casa) e per il giovane Lorenzo Bossetti (4 su 7 e un punto battuto a Casa). Da evidenziare a parte l’ulteriore buon game di Moreschi (2 su 3 e un punto battuto a Casa) il quale subentrava a Stiliano nel ruolo di battitore designato fornendo un fondamentale apporto alla rimonta varesina. I giocatori felsinei hanno disputato un game decisamente più partecipato in fase offensiva con una prestazione maiuscola di Alberto Veronese (5 su 6) affiancato dall’inossidabile Capitan Berganti (4 su 7, un HR e 2 punti battuti a Casa) autore anch’esso del suo secondo HR stagionale, da un buon rientrante Pierini (2 su 3 e 2 punti battuti a Casa) e da un sempre combattivo Filippo Tagliaferri (2 su 4 e 2 punti battuti a Casa).

Le tre partite sono state ottimamente dirette dagli arbitri: Amurri, Cristin, Carlotti, Ricci e Domenicucci tra i quali proprio gli arbitri Fibs Domenicucci e Cristin stanno svolgendo le loro prime prestazioni all’interno del Baseball per ciechi. I game sono stati classificati dal Presidente A. I. B. X. C. Alberto Mazzanti.

I Thunder’s Five approdano, dunque, alle Semi-Finali con due turni d’anticipo, mentre i Bologna White Sox confermano la tendenza dello scorso anno, cioè quella di essere devastanti nel girone, mentre vulnerabili e quasi svagati nell’intergirone con il rischio quest’anno di vedersi addirittura scippata la leadership ad Est da parte della Fiorentina B. X. C. sempre più sorpresa di questo campionato.

Il prossimo fine settimana sarà un altro snodo importante per il torneo 2014 perchè a Firenze si alterneranno in diamante Thunder’s Five Milano, Lampi Milano, Fiorentina B. X. C. e Roma AllBlinds con nuovi verdetti pronti ad essere emessi.