Softball A2, definito il turno eliminatorio di Coppa Italia

Pubblicato il Apr 18 2014 - 12:48pm by Fabio Borselli

Si è concluso, domenica scorsa, il turno eliminatorio della Coppa Italia di serie A2 softball.

Le 14 squadre del campionato, suddivise in 4 gironi, si sono affrontate in un doppio turno di gara che ha definito il quadro delle partecipanti alla “final four” della manifestazione prevista per l’ultimo fine settimana di agosto.

Si qualifica nel girone A il New Rovigo, che si mette dietro la neo promossa squadra di Castelfranco Veneto, Thunder Castellana, solo in virtù della miglior difesa esibita negli incontri disputati contro l’altra contendente, la Dynos Verona.

Dal girone B emerge, dopo una corsa terminata, anche in questo caso, sul filo di lana, lo JUNIOR TORINO che regola, nell’ordine, Saronno, Rescaldina e Porta Mortara. La qualificazione del Team piemontese matura solo in virtù della vittoria nello scontro diretto contro il Saronno, avendo entrambe le formazioni concluso il gironcino con due vittorie ed una sconfitta.

Di più semplice decifrazione la classifica del girone C, dove il Monnalisa Arezzo, mette in fila Sestese, Blue Girls Bologna e New Bologna, nell’ordine. Vittoria solo apparentemente meno combattuta visto che all’inizio della ripresa supplementare, dell’ultima partita della qualificazione, ben tre squadre potevano ancora aspirare ad accedere alla finale.

L’equipe romane delle Eagles chiude il quadro delle qualificate. Le capitoline regolano, Chieti e Macerata, (che ottengono una vittoria a testa nello scontro diretto) superando il turno a punteggio pieno anche senza dover disputare l’ultimo confronto del triangolare che viene annullato per pioggia.

Foto del fotografo di redazione Lauro Bassani/PhotoBass.eu

WordPress Author Box
Fabio Borselli

Sono nato ad Arezzo, dove vivo, nel 1962. La mia carriera accademica vanta la Maturità Magistrale ed una Laurea ISEF mancata di poco, veramente di poco, per i casi della vita… Nella vita “reale” sono sposato con Sandra, ho un figlio, Niccolò, adolescente e musicista, purtroppo (o forse, per fortuna) già ex giocatore di baseball. Sono sia gestore che insegnante nel “mio” asilo nido privato, il “Piccolo Principe”, ad Arezzo. Nella vita “di campo”, invece, sono allenatore di softball, praticamente da sempre: dopo varie esperienze alleno nella mia città, dove mi occupo dello sviluppo del settore softball della Società BSC Arezzo, e sono, inoltre, capo allenatore di una delle rappresentative di softball Under 13 del Progetto Verde-Rosa. Sono anche formatore tecnico e metodologico della FIBS. Nel mio, poco, tempo libero volo con il parapendio, costruisco modellini e “gioco a soldatini” (sono affascinato dai giochi di simulazione storica), leggo biografie e libri di storia e di fantascienza e continuo, incessantemente, a studiare ogni aspetto dello sport in generale (la mia “fissa” è la metodologia dell’allenamento) e del baseball e softball in particolare. Dal 2009 gestisco il sito “Softball Inside” (www.softballinside.com) e dal 2013 sono coautore della striscia a fumetti sul baseball CASA BASE, pubblicata on-line sullo stesso sito (www.softballinside.com/fumetti).