A2 Softball, pareggio a Roma per la Sestese

Pubblicato il Giu 24 2014 - 9:21pm by Redazione Baseballmania

La Sestese torna dalla temuta trasferta di Roma con un pari a nostro giudizio

giusto per i valori espressi in campo.

Nella prima gara , come gli è consueto , Fabiana Fabrizi , pitcher di Roma ,

da spettacolo e con 13 k in 5,1  riprese e  mette il timbro su una vittoria mai

stata in discussione . Il punteggio di 6 a 1  finale  ,mai stato in discussione

,dice che le ragazze toscane non hanno saputo venire a capo dei lanci della

“romana” Fabrizi  che in tutta la partita subirà solo 3 valide di cui un doppio

alla rete del nostro capitano Margherita Ceccanti( 2/4 ).

Dal canto loro le ragazze di manager Cirelli  partono invece decise ed

incocciano subito i lanci della partente Asia Locci che , pur lanciando bene ,

incassa subito 4 valide e tre punti.

Bosi corre ai ripari e  mette in pedana Belli  che può solo contenere la

veemenza delle  ragazze della roma  limitando i danni , ma incassando a sua

volta due punti anche al secondo inning. Poi la partita vede un sostanziale

equilibrio , ma la Sestese , come detto , non riesce a toccare con continuità

Fabrizi che alla metà dl 5 lascia il posto a Salvini , sulla quale , invece

riescono a toccare  e grazie anche a qualche base ball concessa , le rosso blu

segnano un punto e si trovano con un out a basi piene . Qui ai rimedi corre

anche Cirelli che prontamente rimette in pista la batteria Cocozza-Fabrizi che

chiude la partita con due perentori K. Niente da fare …ma la consapevolezza

di avere saputo tenere in pedana  il più a lungo possibile la forte lanciatrice

di Roma , fa ben sperare per la seconda.

 

Infatti la seconda partita si apre con un punto della sestese che  sembra

preludere ad un andamento diverso , ma c’ è da soffrire….complice una

partenza non proprio , diciamo , brillante dell’arbitro , Roma ribalta il

risultato e si porta subito sul 2 a 1.

Permettetemi , comunque di elogiare sia l’arbitro che il nostro manager Bosi .

Il secondo perchè , mantenendo modi più che urbani , fà il suo mestiere

tutelando l’equlibrio psicologico delle nostre giocatrici (lanciatrice in

particolare) facendo rimostranze , più che civili , all’arbitro . Il primo

perchè , e non se trovano molti , si mette  in discussione  accetta i rilievi

del manager dimostrando nel proseguo di saper anche adattare le sue chiamate.

Tutto questo mi pare molto positivo anche perchè tutti fanno parte del gioco

senza qualcuno non si giocherebbe …e il caldo lo patiamo tutti!

 

Tornando alla partita , dal secondo inning è un’altra storia…Salvatici sale

in cattedra per la Sestese e dimostra il suo eccellente stato di forma ,

saranno solo 4 le valide concesse con 6 k e 1 lancio pazzo che determinerà il

terzo punto. In battuta le sestesi mettono a segno 10 valide ,(da segnalare

ancora Ceccanti con 2 su 3 e Di Giulio con 2 su 4) ,toccano con continuità i

lanci di Di Luca e Salvini  ed aiutate da 9 basi ball concesse e tanti errori

della difesa Capitolina , porteranno  il punteggio definitivo sul 14 a 3 ,

nonostante il tentativo di fermare le Sestesi con la solita Fabrizi chiamata a

fare i 5 out rimanenti (3 k su 5 eliminazioni ancora….!!!)

Ci piace  marcare in questa situazione , la tenacia di una ragazzina , non

qualsiasi  ma Silvia Sai  la figlia della capitano Romana  Claudia Giacinti ,

che in una situazione  oramai compromessa per Roma è stata chiamata in pedana e

con molta determinazione ha provato a fare tutto quello che era nelle sue

possibilità…..il softball ha bisogno di ragazze con questa tempra.

 

Per la Sestese un pareggio che le permette di riavvicinarsi al secondo posto

del Chieti , battuto nel recupero di sabato e nella prima di domenica da Arezzo

(che Fabio Borselli stà ritrascinando nelle posizioni  a loro più consone,) e

che domenica prossima andremo a sfidare  proprio in Abruzzo , con la voglia ,

ancora una volta , di dimostrare che la Sestese sarà un difficile avversario

per tutti. L’1 a 1 dell’andata a Sesto ha lasciato un poco di amarezza per come

maturata la sconfitta nella prima partita e la voglia di riscatto c’è . La

squadra è pronta e sempre più coesa  tanto che anche Martina Calosi , la nostra

terza base , che è stata protagonista di un incidente giovedì scorso , non ha

voluto mancare alla trasferta romana anche in condizioni  critiche ed ha

incitato le compagne  anche più di prima , e sabato sarà di nuovo parte della

comitiva in partenza per Chieti ancora pronta a sostenere le compagne .

Nel resto del girone Bologna blu girl ottiene una facile doppia affermazione

schierando anche tutte le sue più giovani giocatrici , contro Macerata e

ottiene così il massimo vantaggio (4 partite dalla seconda) prima di affrontare

il prossimo fine settimana la fatica di una doppia trasferta , sabato ad Arezzo

e domenica a Roma , che determinerà sicuramente gran parte della classifica del

girone b , in concomitanza anche dello scontro proprio tra noi e Chieti (

seconde e terze).  Pronostici sono difficili e domenica sera vedremo chi se le

è cavata meglio….sicuramente tutte le attrici di queste sfide daranno il

massimo per la loro squadra ….auguri a tutti…ma un poco (non propio poco)

di più alla Sestese …ovviamente.