PATRINI, LEONESSA, FIORENTINA B. X. C. E ROMA ALLBLINDS MANIFESTANO LA LORO SUPERIORITA’

Pubblicato il Giu 24 2018 - 7:36pm by Matteo Comi

Altro turno non banale per il XXII Campionato di Baseball per ciechi
tra squadre con le spalle al muro, testa-coda e bottarisposta tra
pretendenti al titolo. Giornata spalmata sempre su due giorni con
quattro partite e 8 formazioni impegnate.
A dare il “la” alle “ostilità sportive” erano sul diamante di Via
Branze I Patrini Malnate opposti ai Bologna White Sox CVinta. I
Campioni d’Italia in carica avevano intenzione di procedere nella loro
marcia senza sbavature verso la post season, mentre i felsinei erano
di nuovo obbligati a vincere per non fare scappare il treno per la
fase successiva. I varesini dovevano fare a meno delle bordate di
Okpara e davano fiducia a Rosafio nel ruolo di battitore designato,
mentre i Bologna White sox CVinta si presentavano ancora con assenze
fondamentali quali quelle di Berganti, Mbengue, Veronese e Fatty.
L’avvio dell’incontro sorrideva ai Patrini che andavano in vantaggio
con un punto segnato nell’alta del primo e un tris calato sempre
nell’alta del secondo inning, senza concedere nulla agli avversari
nella bassa delle due riprese susseguenti. Altro tris per i giocatori
di Manager chiesa nel’alta del terzo inning ma questa volta i
giocatori di Matteucci annullavano l’incremento di punti degli
avversari mettendo a referto due punti nella bassa della terza e un
altro nella bassa della quarta ripresa. Lo strappo decisivo al game
arrivava nell’alta del quinto inning con un Big-inning da cinque punti
realizzato da Capitan Virgili e compagni che concedevano solo un
punto, rispettivamente, nella bassa di quinta e sesta ripresa. I
Campioni d’Italia completavano l’opera con due punti nell’alta di
settimo e un’altra segnatura nell’alta dell’ottavo inning concedendo
solo una segnatura agli avversari, così che la partita terminava col
punteggio finale di 15 a 6 per i Patrini per manifesta superiorità .
Per i Patrini solita prestazione corale in fase offensiva con i
migliori Casale (7 su 9 e 2 punti battuti a Casa) con 12 assistenze,
Case (4 su 9 e 2 punti battuti a Casa) con 2 assistenze e Bossetti (2
su 7 e 4 punti battuti a Casa) molto produttivo nel ruolo di battitore
designato.
Per i Bologna White Sox CVinta i migliori sono stati Sahli (4 su 8, 1
HR e un punto battuto a Casa) con 7 assistenze, D’Angelillo (4 su 7, 2
HR e 3 punti battuti a Casa) e Yemane (5 su 8, 1 HR e un punto
battutio a Casa) con 3 assistenze.
Alle 14:00 scendevano in diamante i padroni di Casa della Leonessa B.
X. C contro gli Umbria Redskins. Entrambe le formazioni erano reduci
da un successo contro le squadre di Cagliari. I giocatori di Manager
Giurleo avevano un impatto devastante con la partita con un tris nella
bassa del primo inning e un Big-Inning da cinque punti nella bassa
della seconda ripresa. I giocatori di Manager Mastrantonio accusavano
il colpo e rispondevano con un punto nell’alta del terzo inning ma
Capitan Ghulam e compagni procedevano con il loro bombardamento nel
box di battuta con un punto nella bassa della terza e un altro tris
nella bassa della quarta ripresa. I Redskins sembravano, tuttavia, non
volersi arrendere facilmente con un tris nell’alta di quinto e altri
due punti nell’alta del sesto inning ma i bresciani dopo una piccola
pausa chiudevano i conti con un poker nella bassa della sesta ripresa.
I padroni di casa serravano, quindi, le fila, nell’alta del  settimo
inning così da fissare il risultato sul 16 a 6 per la Leonessaa B. X.
C. per manifesta superiorità al termine della settima ripresa.
Umbria Redskins positivi ma c’è ancora molto da fare, soprattutto,
sulla disposizione difensiva. Nel frattempo da sottolineare le
prestazioni di Oliveri (3 su 6) con 4 assistenze, Bottarelli (2 su 7 e
2 punti battuti a Casa) nel ruolo di battitore designato e Quinci (1
su 6 e un punto battuto a Casa) con 3 assistenze.
Leonessa B. X. C. sempre più autoritaria e conscia della propria forza
con ben 18 valide, dove spiccava l’apporto di Capitan Ghulam (6 su 7,
3 HR e 6 punti battuti a Casa) con 2 assistenze, Asghar (3 su 7, 1 HR
e 3 punti battuti a Casa) con 5 assistenze e Toigo (4 su 6, 2 HR e 4
punti battuti a Casa) con un’assistenza.
Le partite sono state  condotte dagli arbitri: Bizzotto, Gobbo,
Astolfi e Frigeri con Costa nel ruolo di classificatrice.
Lo spettacolo del Baseball A. I. B. X. C. proseguiva Domenica mattina
alle 10:30 sul Diamante Valmarana di Sasso Marconi con l’incontro tra
Fiorentina B. X. C. a caccia di punti per alimentare la loro difficile
rincorsa alle prime quattro e gli Staranzano B. X. C. a caccia di
conferme.
Altre due partite importanti andavano in scena Domenica a Sasso
Marconi. I primi a scendere in diamante erano la Fiorentina B. X. C.
opposta agli Staranzano B. X. C. con i gigliati decisi a continuare la
loro risalita in classifica e i friulani smaniosi di nuove imprese.
Partenza decisa per i giocatori di Manager Burci con un poker calato
subito nell’alta del primo inning e una difesa concentrata e reattiva.
L’incontro rimaneva, saldamente, nelle mani della Fiorentina B. X. C.
con un tris nell’alta della terza ripresa. Nelle fasi successive del
game il copione si manteneva costante con Capitan Musarella e compagni
che martellavano progressivamente gli avversari dal box di battuta con
un punto nell’alta del quinto, un tris in qquella del sesto e un altro
poker nell’alta del settimo, così da fissare sul 15 a 0 il punteggio
per i gigliati che voleva dire vittoria per manifesta superiorità al
termine della settima ripresa.
Tra le fila della Fiorentina B. X. C. in evidenza Comuniello (5 su 8
con 2 punti battuti a Casa). con ben 9 assistenze e Cascio (3 su 7 e 2
punti battuti a Casa) con 5 assistenze.
Tra le fila degli Staranzano B. X. C. Prove positive per Moreschi (1
su 5) con 7 assistenze e Nicolic (1 su 4).
Nel pomeriggio con inizio alle 14:00 si affrontavano la Roma
AllBlinds e i Thunder’s Five Milano. I capitolini andavano in
vantaggio nell’alta del primo inning ma rimanevano a secco per la
successiva ripresa il che faceva intendere ad una possibile partita
equilibrata. I giocatori di Manager Corazza, tuttavia, spaccavano il
game calando un tris nell’alta del terzo inning e un Big-Inning da
cinque punti nella successiva alta della quarta ripresa. I Thunder’s
dal canto loro non riuscivano mai a rientrare in corsaconcedendo altri
due punti nell’alta del sesto inning, così che i ViceCampioni d’Italia
amministravano con un’ottima difesa chiudendo per 11 a 0 l’incontro
per manifesta superiorità al termine della settima ripresa.
La Roma AllBlinds continuava la sua strada netta con prestazioni da
protagonisti per Bassani (3 su 8 e 3 punti battuti a Casa) con 11,
Somma (5 su 8 e 2 punti battuti a Casa) e Napoli (4 su 8 e 2 punti
battuti a Casa)
I Thunder’s trovavano risposte ancora una volta dai giocatori più
esperti, ovvero Scali (1 su 6) con 6 assistenze, Nesossi (3 su 6) con
un’assistenza e Cusati (2 su 6) con 3 assistenze.
Gli incontri sono stati diretti dagli arbitri: Ricci, Amurri, D’Urso e
Luciani con Maestri nel ruolo di classificatore.
Un finesettimana, dunque, di manifeste che escludeva i Bologna White
Sox CVinta dalla rincorsa alla post season, mentre procedeva la
rincorsa molto difficile della Fiorentina B. X. C. verso il medesimo
obbiettivo.

STARANZANO IN FESTA PER LA PRIMA VITTORIA

Solo tre partite per quanto riguarda il fine settimana del 19 e 20
Maggio per il XXII Campionato  di Baseball per ciechi. Tre incontri,
tuttavia, interessanti con il doppio confronto tra gli Staranzano B.
X. C. e le compagini cagliaritane, mentre a Malnate andava in scena il
faccia a faccia d’alta classifica tra Leonessa B. X. C. e I Patrini.
Alle 10:00 di Sabato 19 Maggio il Comunale di staranzano accoglieva i
Thurpos Cagliari contro i paperi padroni di casa. I Thurpos partivano
in maniera decisa ma non travolgente segnando un punto per inning
nelle prime tre riprese. I giocatori dello Staranzano B. X. C. si
dimostravano, tuttavia, poco concentrati e concedevano Rispettivamente
4 e 2 punti nell’alta di quinto e sesto inning, mettendo a referto un
solo punto battuto a Casa dalla tenace Susanna Rech. I giocatori di
Manager Ciccone davano una definitiva spallata al game con un punto
nell’alta del settimo inning e un Big-inning da cinque punti nell’alta
dell’ottava ripresa, senza concedere replica agli avversari, così da
fissare il risultato sul 15 a 1 finale per i Thurpos cagliari.
Tutto il line-up cagliaritano offriva una prestazione offensiva
consistente con i migliori Serra (8 su 10 e 2 punti battuti a Casa)
con 4 assistenze e Spiga (3 su 10 e 5 punti battuti a Casa) con
quattro assistenze. Bravo anche Giorgio Lai (1 su 1 e un punto battuto
a Casa) con tre assistenze.
I giocatori giuliani, invece, offrivano una prova, nettamente
inferiore, rispetto alle altre molto positive del resto della stagione
con gli unici a mostrare qualche segno di competitività erano Nicolic
(3 su 7) con un’assistenza e Rech (1 su 3 e un punto battuto a Casa)
in fase offensiva, mentre Mastrangelo (0 su 3) con 6 assistenze in
quella difensiva.
Incontro diretto dagli arbitri: Bertacche, Gobbo, Bizzotto e Zancani
con Cossar nel ruolo di classificatrice.
Sempre nella mattinata di Sabato 19 Maggio a Malnate si svolgeva il
confronto da alta classifica tra La Leonessa B. X. C. e i padroni di
Casa dei Patrini Malnate. I bresciani avevano qualche assenza di
troppo, senza poter disporre tra gli altri di Asli, Toigo e Pagano,
mentre i varesini lasciavano in panchina Marco Case non al meglio dal
punto di vista fisico. Il meteo incerto non impediva alla partita di
incominciare in perfetto orario alla presenza dell’assessore allo
sport Belifemine e del sindaco Samuele Astuti che consegnava la prima
pallina al lead-of dei bresciani Asghar. Equilibrio assoluto nei primi
due inning con difese attente e battitori poco ispirati. La Leonessa
B. X. C. andava in vantaggio con Lizziero nell’alta della quarta ma
erano subito raggiunti e sorpassati dagli avversari che mettevano a
referto due punti nella bassa della loro terza ripresa d’attacco.
Casale non lasciava scampo ai battitori di Manager Giurleo, così che
Capitan Virgili e compagni incrementavano il loro score con un punto
nella bassa del quinto e un tris nella bassa del sesto inning con
troppi battitori rimasti al piatto per la squadra di Capitan Ghulam. I
Patrini aggiungevano al loro bottino un punto nella bassa della
settima e un altro nella bassa dell’ottava, vincendo il game per 8 a 1
al termine della parte alta della nona ripresa.
Tra le fila della Leonessa B. X. C. Partita come sempre di livello per
Capitan Ghulam (2 su 6) con 8 assistenze le cui bordate sono state
molto limitate da Casale ma prestazione da rimarcare per Barbara
Menoni (2 su 6 e un punto battuto a Casa) con 6 assistenze vera
protagonista nel giorno del suo Compleanno. Esordio con i bresciani
per Filippo Siciliano.
Tra le fila dei Patrini almeno una valida a testa per ogni componente
del line-up con solita prova da protagonista per Casale (6 su 7 e un
punto battuto a Casa) con ben 18 assistenze. Al fianco del fenomenale
difensore varesino si sono disimpegnati molto bene il rookie Rosafio
(2 su 7 e 3 punti battuti a Casa) nel ruolo di battitore designato e
Burgio (3 su 7 e 2 punti battuti a Casa) con un’assistenza.
La partita è stata ben diretta dagli arbitri: Quisini, Casiraghi,
Frigeri e Foltran con Mariani nel ruolo di classificatore.
Di nuovo l’attenzione rivolta al Comunale di Staranzano Domenica 20
Maggio con il confronto tra i padroni di Casa e i Tigers Cagliari. I
paperi erano chiamati a riscattare la deludente partita del giorno
precedente, mentre gli isolani cercavano di dare un indirizzo netto al
loro, talvolta altalenante campionato. La strigliata di Manager
Carraro sortiva il suo effetto con lo Staranzano B. X. C. che
sbloccava il punteggio nell’alta del secondo inning con due punti,
lasciando a secco gli avversari. Il game procedeva senza acuti,
infiammandosi nella parte finale con Arancio bravo a realizzare un
doppio nella bassa della sesta ripresa a basi piene per i Tigers che
dava slancio ai suoi. Un punto a referto per lo Staranzano B. X. C.
nell’alta dell’ottavo inning, mentre i giocatori di Manager Gallus non
si davano per vinti realizzando due punti nella bassa della medesima
ripresa. I giuliani, tuttavia, ormai in odore di successo calavano un
tris nell’alta del nono inning che abbinato ad un’arcigna difesa
consegnava loro la vittoria per 6 a 2 al termine della medesima
ripresa. Festa totale per lo Staranzano B. X. C. che otteneva la prima
vittoria in un Campionato A. I. B. X. C. dopo il bel pareggio sempre
in Casa contro i Thunder’s Five Milano.
Per i Giuliani ottime prestazioni per Nicolic (2 su 8 e 2 punti
battuti a Casa) nel ruolo di battitore designato, Arancio (2 su 8 e un
punto battuto a Casa) con 4 assistenze e Crescenzi (3 su 8 e un punto
battuto a Casa).
Per gli isolani buone prove per l’esordiente di quest’anno  Bonomo (2
su 7) con 10 assistenze e Scalas (3 su 7) con 9 assistenze.
Il game è stato diretto dagli arbitri: Bertacche, Gobbo, Bizzotto e
Zancani con Cossar nel ruolo di classificatrice.
Un fine settimana, dunque, di conferme per quanto riguarda l’alta
classifica con I Patrini sempre più rullocompressore, mentre una
Domenica storica per lo Staranzano B. X. C. che ricorderà a lungo il
sapore di questa vittoria, ennesima testimonianza della bontà del
progetto portato avanti dal Presidente Buttignon.
La strada è lunga e il campionato sempre più avvincente.