AIBXC2019, Thunder’s e Leonessa in finale!

Pubblicato il Lug 11 2019 - 9:17pm by Matteo Comi

Tempo di semi-finali per il XXIII Campionato di Baseball per ciechi lo
scorso fine settimana. Le due partite andavano in scena entrambe nel
pomeriggio di Sabato 6 Luglio quasi in contemporanea a Milano e a
Bologna.
Prima di narrare, tuttavia, quanto accaduto nei due incontri facciamo
un passo in dietro per raccontarvi quanto accaduto nell’ultimo turno
di regular season. La giornata conclusiva del girone all’Italiana del
Campionato 2019 era spalmata su due giorni e su quattro diamanti:
Roma, Seveso, Milano e Staranzano. Il programma del Sabato si apriva
con il confronto a Roma sul diamante dell’Acquacetosa tra Roma
AllBlinds e Umbria Redskins. I capitolini si congedavano dal loro
travagliato campionato fatto di troppe assenze illustri imponendosi
per 5 a 3 contro degli umbri in ripresa che purtroppo in questa
stagione hanno raccolto meno rispetto al loro potenziale. A Staranzano
I Patrini Malnate si imponevano per 16 a 8 sui padroni di Casa che si
presentavano al game con quattro giocatori in virtù di una serie di
defezioni. Per i friulani, tuttavia, vi era la nota positiva di aver
condotto una partita grintosa arrendendosi solo al nono inning cosa
che non era accaduta mai in questa stagione agonistica. I game più
decisivi per la corsa alle final four si giocavano in quel di Seveso
dove il diamante Pistocchini ospitava prima il confronto tra Leonessa
B. X. C. e Thurpos Cagliari e successivamente quello tra Fiorentina B.
X. C. vs Tigers Cagliari. Nella prima partita i bresciani si
imponevano per 18 a 14 sugli isolani in un incontro scoppiettant nel
quale gli attacchi la facevano da padrone data la presenza in diamante
dei migliori fuoricampisti del campionato. Nella partita successiva I
Tigers avevano ragione della Fiorentina B. X. C. con il risultato di
17 a 11 a suon di HR e battute molto robuste. La Leonessa b. X. C. con
questa vittoria ipotecava definitivamente il proprio terzo posto,
mentre i Tigers Cagliari staccavano il pass per le semi-finali a
distanza di sette anni dalla loro prima e fin’ora unica volta. Gli
incontri della Domenica assumevano dunque significato solo per le
statistiche. Nella mattinata i Bologna White Sox CVinta battevano per
7 a 4 i Lampi Milano con il rammarico che con un Fatti sempre più
sorprendente e qualche passo falso in meno avrebbero potuto far parte
delle final four, mentre nel pomeriggio i Thunder’s Five Milano
completavano il loro percorso netto in campionato superando per 4 a 3
una Fiorentina B. X. C. allegra e sbarazzina trascinata da un
impressionante Lazzarini.
Le semi-finali erano. quindi, Thunder’s Five Milano vs Tigers Cagliari
e Lampi Milano vs Leonessa B. X. C. .
Le prime due compagini a scendere in diamante a Milano presso il
Kennedy alle ore 14:00 Sabato pomeriggio erano i Thunder’s Five Milano
e i Tigers Cagliari. I meneghini si presentavano all’appuntamento tre
anni dopo l’ultima volta con il roster al completo, mentre i
cagliaritani dovevano fare a meno di Carboni e Cocco. I Thunder’s
offrivano una tipica partenza marcata Manager Chiesa con nessun punto
subito dagli avversari nell’alta dei primi due inning e un Super
Big-Inning da 6 punti messo a referto nella bassa della seconda
ripresa grazie anche ad un HR di Nesossi. Il game scivolava via
tranquillo per gli ambrosiani che ampliavano il loro vantaggio con un
punto nella bassa del terzo e un poker calato nella bassa del quarto
inning ritoccando con un’altra segnatura il proprio score nella bassa
della quinta ripresa. I giocatori di Manager Gallus provavano a
sprazzi a rientrare in partita ma non ci riuscivano mai concretamente
per le valide sparpagliate che non portavano a muovere il punteggio. I
Thunder’s mettevano, dunque, a referto due punti nella bassa del
settimo inning concedendo agli avversari due punti nell’alta
dell’ottavo ma il game si concludeva a favore di Capitan Dragotto e
compagni per 14 a 2 al termine dell’ottava ripresa per impossibilità
di rimonta.
Per i Tigers buone le prestazioni di Scalas (3 su 6 con 4 assistenze)
di nuovo ai suoi livelli, Bonomo (2 su 7 con 4 assistenze) e del
veterano Antonello Lai (2 su 6, 1 HR e un punto battuto a Casa con
un’assistenza).
Per i Thunder’s prova di maturità e coscenza dei propri mezzi con
Casale (6 su 9 e 2 punti battuti a Casa con 15 assistenze) a dirigere
la difesa ben supportato dall’inossidabile Scali (6 su 9 e 2 punti
battuti a Casa con 2 assistenze) e dal finalizzatore Nesossi (3 su 8,
1 HR e 5 punti battuti a Casa). Menzione a parte per Moreschi (2 su 3
e un punto battuto a Casa) ottimo a subentrare dalla panchina.
La partita è stata diretta dagli arbitri: Gobbo, Fior, Foltran e
Bertacche con Maestri nel ruolo di classificatore.
Alle 15:15 a Bologna prendeva il via l’altra semi-finale tra i Lampi
Milano e la Leonessa B. X. C. . I meneghini erano privi di Comi,
mentre i bresciani di Lizziero. Inizio partita autoritario per i
bresciani che sfruttavano a pieno le loro tre bocche di fuoco: Ghulam,
Asli e Toigo i quali iniziavano a realizzare HR dalla potenza
impressionante con un Big-Inning da cinque punti nell’alta del primo
inning e un altro punto in quello successivo. I Lampi cercavano subito
di rimanere attaccati agli avversari dimezzando lo svantaggio nella
bassa della prima con un HR da tre punti di Dieng e costruendo altri
tre punti che gli permettevano di raggiungere il pareggio al termine
della seconda ripresa. I giocatori di Manager Condorelli ritornavano a
martellare dal box realizzando un altro Big-Inning da cinque punti
nell’alta del terzo inning ma i meneghini si mantenevano in scia con
un tris calato nella bassa della quarta ripresa. Il game sembrava
prendere la direzione della Leonessa d’Italia con il tris calato da
Capitan Ghulam e compagni nell’alta del quinto e i due punti nell’alta
del sesto inning, senza permettere repliche agli avversari. Con un
altro punto nell’alta della settima e un poker nell’alta dell’ottava
la Leonessa B. X. C. chiudeva i conti per 21 a 9 al termine
dell’ottava ripresa per impossibilità di rimonta.
Tra le fila della Leonessa B. X. C. esagerata prestazione per Capitan
Ghulam (8 su 9, 7 HR e 12 punti battuti a Casa con 11 assistenze) ben
supportato da un martellante Toigo (7 su 9, 5 HR e 6 punti battuti a
Casa) e da un sempre più determinante Asli (6 su 9, 2 HR e 3 punti
battuti a Casa con 3 assistenze).
Tra i Lampi Milano questa volta non in grado di limitare le bordate
bresciane e di riproporre quella produttività nel piatto di battuta
che gli aveva permesso di giocarsi molti incontri fino alla fine prove
positive per il solito Dieng (5 su 8, 1 HR e 5 punti battuti a Casa)
assistito da un onorevole Allegretta (2 su 8 e un punto battuto a Casa
con 6 assistenze) e un sempre regolare Capitan Scarso (4 su 7 e 2
punti battuti a Casa) nel ruolo di battitore designato. Nota molto
positiva l’esordio con arrivo salvo in seconda base per l’egiziano
Ramy Gerges (1 su 1).
L’incontro è stato diretto dagli arbitri: Amurri, D’Urso, Fabbri e
Astolfi con Meli nel ruolo di classificatore.
Il 13 Luglio si affronteranno dunque in finale i Thunder’s Five Milano
e la Leonessa B. X. C. in quel del Leoni di Casteldebole. Di fronte vi
saranno la super difesa meneghina del fenomeno di Portoceresio Gaetano
Casale e l’atomico attacco dei tre moschettieri dell’HR Capitan
Ghulam, Asli e Toigo. di sicuro sarà spettacolo e che vinca il
migliore!

Lascia un commento