AIBXC2018, pari tra Leonessa e Bologna. Volano i Lampi Milano

Pubblicato il Apr 1 2018 - 7:25pm by Matteo Comi

Buona la seconda per il XXII Campionato di Baseball per Ciechi. Dopo
la falsa partenza del 18 Marzo, causa pioggia su tutto lo stivale, lo
scorso 25 la corsa verso il tricolore 2018 è, finalmente, partita. La
caccia hai Patrini Malnate pigliatutto è, dunque, scattata da Brescia,
dove una nuvolosa giornata e un diamante di Via Branze in ottime
condizioni hanno ospitato due game molto interessanti.
Ad aprire le danze erano I Bologna B X. C. e la neonata Leonessa B. X.
C. padrona di casa. Da una parte i felsinei, senza Pierini passato con
Quinci agli Umbria Redskins, da sempre protagonisti nel mondo A. I. B.
X. C. ma da troppo tempo privi di successi. Dall’altra parte i
bresciani guidati da Capitan Ghulam, senza Toigo e Liziero ma pronti a
mostrare il potenziale di questa neonata squadra frutto dei dissapori
tra giocatori e dirigenza dei BlueFire C. U. S. Brescia. Il game aveva
inizio alle ore 10:00 con l’assessore alla scuola del comune di
Brescia Roberta Morelli che consegnava la prima pallina a Mbengue.
Difese protagoniste nelle prime fasi dell’incontro. I Bologna B. X. C.
rompeva gli indugi portandosi in vantaggio nell’alta del quarto inning
con il primo HR da due punti stagionale messo a referto da Yemane. I
bresciani dal canto loro ricucivano lo svantaggio con un punto nella
bassa di terza e quarta ripresa. La partita procedeva, quindi, con una
serie di sorpassi e controsorpassi. I giocatori di Manager Matteucci
sembravano piazzare la zampata decisiva nell’alta del nono inning con
due punti che sapevano di sentenza ma gli avversari rispondevano con
un punto nella bassa della medesima ripresa che voleva dire definitivo
aggancio per uno spettacolare 5 a 5 come risultato finale.
Per i Bologna B. X. C. prestazioni già da protagonisti per Sahli (3 su
8, 1 HR e 1 punto battuto a Casa con ben 7 assistenze) e Yemane (2 su
7, 1 HR e 2 punti battuti a Casa con 2 assistenze). Da sottolineare
anche quanto fatto dal debuttante tra i felsinei Mbengue (3 su 8 e 1
punto battuto a Casa) proveniente dalla Roma AllBlinds e
dall’inossidabile Berganti (3 su 8 e 1 punto battuto a Casa con ben 8
assistenze).
Per la Leonessa B. X. C. solita prova consistente di Capitan Ghulam (3
su 8, 1 HR e 1 punto battuto a Casa con 7 assistenze) ben supportato
da una già in forma Menoni (2 su 8 e 2 punti battuti a Casa con 4
assistenze) e da un sorprendente Pagano (3 su 8 e 2 punti battuti a
Casa con 8 assistenze) al rientro in diamante dopo un 2017 nel quale
aveva totalizzato poche presenze.
Il successivo confronto era una classica di questo sport, cioè Lampi
Milano contro Fiorentina B. X. C. che era considerata, come squadra di
Casa. I meneghini recuperavano in extremis Vasquez ma non potevano
disporre di Parisi e Tolaro. Molto maggiori erano le assenze per i
gigliati con due in particolare: Friday per quanto riguarda i
giocatori e Manager Acciai per ciò che concerne gli assistenti. Al
termine di un minuto di silenzio alla memoria dell’ex-arbitro e
designatore Enerico Tieghi recentemente scomparso aveva inizio la
partita sotto un sole intermittente e temperature gradevoli. I Lampi
erano poco incisivi al piatto in avvio, mentre la Fiorentina B. X. C.
passava subito in vantaggio nella bassa del primo inning salvo poi
essere raggiunta dagli avversari con Comi battuto a Casa da
Allegretta. I gigliati si riportavano avanti nella passa del quarto
inning grazie al punto segnato da Capitan Musarella su pallina
velenosa battuta da Fenoglio e sfuggita a Dieng in terza base. Il
sorridente senegalese, tuttavia, decideva di incominciare a carburare
tra quinta e sesta ripresa siglando prima il pareggio e poi mettendo
la freccia con un HR da un punto che sommato all’altro punto messo a
referto nell’alta della sesta proiettava in avanti i milanesi. Un più
produttivo assetto difensivo originato dai cambi di Manager Molon il
quale inseriva Vasquez in interbase riportando Allegretta in esterno
centro spostando Comi in esterno destro e altri due punti segnati
nell’alta di settimo e ottavo inning fissavano, dunque, sul 6 a 2 per
i Lampi il punteggio al termine del game.
Tra i Lampi prestazione altalenante ma alla fine sempre decisiva per
Dieng (3 su 6, 1 HR e 1 punto battuto a Casa con 2 assistenze). In
evidenza Allegretta (1 su 8 e 2 punti battuti a Casa con 8 assistenze)
autore di out dalla pregevole fattura, Comi (2 su 8  con 4 assistenze)
utile in entrambe le fasi di gioco e Casadei (2 su 4 e un punto
battuto a Casa) autore di battute molto produttive.
Tra i giocatori della Fiorentina B. X. C. prova da assoluto
protagonista per Lazzarini (4 su 7 con 16 assistenze) il quale
festeggiava il suo Compleanno con una prova maiuscola da trascinatore.
Bene anche Comuniello (2 su 8 con 3 assistenze). Parte bassa del
line-up poco produttiva al piatto ma lo stesso determinante nel
battere a Casa i punti con Cascio (1 su 7 e 1 punto battuto a Casa con
3 assistenze) e Fenoglio (0 su 7 e 1 punto battuto a Casa). Esordio
come seconda base vedente di Burci, mentre Tavanti alle palette.
Entrambe le partite hanno proposto una qualità di gioco molto elevata
e sono state avvincenti dal primo al nono inning dando anche molti
spunti. Il Bologna B. X. C. ha confermato il suo potenziale offensivo
di primo livello ma necessita ancora di qualche aggiustamento in
difesa. La Leonessa B. X. C. ha dimostrato di fare sul serio con un
organico tosto fatto da giocatori, nettamente, migliorati. I Lampi
Milano hanno messo in evidenza la loro duttilità tattica e nonostante
i miglioramenti in battuta hanno ancora ampi margini per essere ancora
più competitivi. La Fiorentina B. X. C. è stata condizionata dalle
assenze e ha dimostrato con le prestazioni dei suoi giocatori quanto
sia importante l’aspetto motivazionale in questo sport spettacolare.
Ora ci sarà una settimana di riposo a causa della Pasqua ma l’8 Aprile
sull’asse Milano Bologna si svolgeranno altri tre incontri di assoluto
interesse. Il Kennedy di Milano ospiterà il confronto tra I Patrini
Malnate e i Lampi Milano, mentre il Leoni di Casteldebole farà da
sfondo al doppio confronto tra Thunder’s Five Milano e Bologna B. X.
C. ma anche tra Staranzano B. X. C. e la Roma AllBlinds, dunque,
Campioni e vicecampioni d’Italia in diamante pronti a dimostrare di
essere sempre competitivi.