AIBX2015, grande esordio per i Bluefire CUS Brescia! Fiorentina ok!

Pubblicato il Apr 16 2015 - 12:44pm by Matteo Comi

“Una sorpresa ma fino ad un certo punto ma soprattutto basata su un lavoro iniziato da lontano”.

Per Capitan Barbara Menoni il 12 Aprile 2015 sarà una di quelle date che difficilmente sfumeranno nelle nebbie dei ricordi. La scorsa Domenica, infatti, il mondo A. I. B. X. C. ha salutato ufficialmente l’esordio nel campionato Italiano di baseball per ciechi dei Bluefire C. U. S Brescia.

Location dell’evento è stato il diamante di Via Branze a Brescia il quale ha accolto Il presidente Alberto Mazzanti e Alessandro Meli in rappresentanza dell’A. I. B. X. C. , il presidente del C. U. S. Sbardolini e Don Landolphi allenatore USA  che ha lavorato nella Nazionale Italiana. La cerimonia di apertura è stata ripresa dalle telecamere di TELETUTTO e da numerosi fotografi con il giovane Davide Di Gregorio che ha mostrato battendo e correndo come si puo sfidare la forte disabilità. A dare un pizzico di celebrità al tutto ci ha pensato il vincitore di Italys’ got talent Daniel Adomako che non ha cantato ma ha fatto vedere il suo talento in “battuta”.

Nel loro primo doppio incontro di Campionato i Bluefire C. U. S. Brescia allenati da Mr Eugenio Brivio erano opposti ai Patrini Malnate di Adriano Chiesa.

Nella prima partita Blufire subito al piatto con due punti a referto nel loro primo inning d’attacco e nulla da fare nella successiva seconda ripresa. Bresciani attenti da subito anche in difesa senza concedere alcuna segnatura agli avversari nei primi due inning offensivi dei varesini. Altro punto per i giocatori di Mr Brivio nella loro quarta ripresa d’attacco per un 3 a 0 parziale. Capitan Marchetto e compagni, tuttavia, sembravano svegliarsi repentinamente con due punti a referto nel loro terzo inning offensivo e un successivo tris nella quarta ripresa che significava sorpasso nel tabellino. I Blufire, trascinati dal solito stratosferico Ghulam, pervenivano al pareggio nell’alta del quinto inning ma i giocatori di Mr Chiesa rispondevano immediatamente con un altro punto a referto che gli permetteva di riportarsi in vantaggio al termine della quinta ripresa. Sesto inning all’apparenza decisivo con due punti nell’alta per Capitan Menoni e compagni ai quali i varesini non sapevano controbattere. Gli esordienti, tuttavia, non erano in grado di incrementare il loro vantaggio, così erano ripresi sul filo di lana dai Patrini che mettevano a segno il punto del pareggio nella bassa della settima ripresa, fissando sul 7 a 7 il risultato finale.

Line-up a tratti esplosivo per i Blufire con 12 valide distribbuite tra un Asghar (7 su 7) molto migliorato in battuta e il solito Ghulam (6 su 7, 2 HR e 5 punti battuti a Casa) ben assistiti da Menoni (2 su 7) e Asli (2 su 6 e 2 punti battuti a Casa). Da segnalare qualche errore di troppo nella corsa a Casa Base che sono costati alla squadra di Mr Brivio cinque punti. Per il Line-up meno valide ma più distribbuite con tra i migliori Capitan Marchetto (5 su 7 e 2 punti battuti a Casa), Case (4 su 7 e un punto battuto a Casa) e Virgili (2 su 7 e un punto battuto a Casa) con bel game anche per Samuel Belnunzio.

Nel secondo incontro avvio deciso dei Patrini con un tris a referto nel loro primo inning d’attacco e nulla da fare nella successiva seconda ripresa. I Bluefire sembravano partire a rallentatore con una sola segnatura nel loro primo inning offensivo ma dopo aver lasciato a secco gli avversari nella loro terza e quarta ripresa si scatenavano con un poker e un altro punto nei loro successivi turni di battuta. Difese padrone nel quinto inning e nell’alta della sesta ripresa. Nella bassa del sesto inning i bresciani sembravano chiudere i conti con un’altra segnatura ma una difesa poco lucida nel finale permetteva ai giocatori di Mr Chiesa di riavvicinarsi con due punti segnati nell’alta della settima ripresa. Un doppio gioco difensivo di Capitan Menoni e compagni poneva fine all’incontro con 7 a 5 per i Blufire, come risultato finale.

Per i varesini in evidenza Virgili (4 su 6), l’immancabile Capitan Marchetto (3 su 6 e 2 punti battuti a Casa) e Case (3 su 7 e un punto battuto a Casa). Tra le file del C. U. S. Brescia prestazioni molto positive per la parte centrale del line-up, cioè Asghar (3 su 6), Ghulam (5 su 6, 1 HR e 2 punti battuti a Casa) e Asli (3 su 6 e 2 punti battuti a Casa). Molto positiva anche la prova di Elisabetta Russo (2 su 6 e 2 punti battuti a Casa) con un paio di battute velenose e molto utili alla causa della sua squadra. Da sottolineare anche la bella partita di Marco Campagna nel ruolo di Seconda Base vedente e Paolo Previtali Spalettatore in terza Base.

Partite ben dirette dagli arbitri: Casiraghi, Quisini, Valentini e Pavarotti con Lucio Di Fonzo nel ruolo di classificatore e incaricato di seguire Costa in addestramento.

I Bluefire rappresentano, dunque, una realtà già competitiva ma il fatto che tra le loro fila militi colui che era ed è, a detta ti dutti, da anni il miglior giocatore dell’A. I. B. X. C. non deve essere una facile chiave di lettura. Dietro a Ghulam, infatti, si cela un duro lavoro di mesi di allenamenti portati avanti da Mr Brivio e dai suoi collaboratori che ha permesso di arrivare già abbastanza pronti a questi due primi appuntamenti sportivi.

Doppio incrocio molto interessante anche a Es, dove sul diamante dell’acquacetosa in Roma si davano battaglia la Fiorentina B. X. C. e la Roma AllBlinds padroni di Casa.

I gigliati si presentavano ancora senza comuniello, mentre i capitolini dovevano fare a meno di Bassani e Bernardini.

Avvio deciso per i giocatori di Mr Ranieri con un punto a referto nel primo inning e un poker nella seconda ripresa. Pronta la risposta dei romani con due punti totalizzati nel loro primoo inning d’attacco e un tris nella successiva seconda ripresa. Fiorentini travolgenti con un Big-inng da cinque punti nel loro terzo inning offensivo e altro poker nella successiva quarta ripresa ma soprattutto bravi a limitare i danni concedento un solo punto agli avversari nel loro terzo inning d’attacco e nulla nella ripresa successiva. Altro punto per i gigliati nell’alta del quinto inning che abbinato ad un’ermetica difesa da zero punti concessi nella bassa della quinta ripresa faceva scattare la vittoria per manifesta superiorità con il punteggio di 15 a 6 finale.

Per la Fiorentina B. X. C. i migliori sono stati Lazzarini (7 su 7 e 6 punti battuti a Casa), Musarella (6 su 7 e 2 punti battuti a Casa), Parisi (5 su 7 e 3 punti battuti a Casa) e Cascio (4 su 6 e 3 punti battuti a Casa). Tra le fila della Roma AllBlinds prove positive per Capitan Somma (4 su 6), Pierri (4 su 6 e 1 punto battuto a Casa), Checchi (3 su 6 e 2 punti battuti a Casa) e Famiglietti (2 su 6 e 1 punto battuto a Casa).

I Giallo-rossi ripartivano all’attacco nel secondo game con un punto nel primo inning ma nulla di fatto nella loro seconda ripresa d’attacco. I Fiorentini sembravano prendersi un inning di pausa ma poi rispondevano pervenendo subito al pareggio al termine della seconda ripresa. Capitan Somma e compagni, tuttavia, non riuscivano a dare continuità alle loro battute al piatto, così da non mettere a referto alcun punto nei loro terzo e quarto inning offensivi. I giocatori di Mr Ranieri, invece, davano un forte strappo alla partita con un punto e un Big-inning da cinque punti nella loro terza e quarta ripresa d’attacco. Capitolini di nuovo a secco nella parte alta del quinto inning, così che Capitan D’Alò e compagni riuscivano a segnare altri due punti nella bassa della quinta ripresa per fare scattare la vittoria per manifesta superiorità con un punteggio di 9 a 1 finale.

Prestazione negativa per la Roma AllBlinds con errori sia in fase offensiva sia difensiva con il solo Capitan Somma (2 su 4) a cercare di reagire. Da segnalare il debutto tra le fila romane di Ada Maria Ammirata. Per la Fiorentina B. X. C. prestazioni ancora da trascinatori per Lazzarini (5 su 6 e 3 punti Battuti a Casa) e Musarella (5 su 6 e 1 punto battuto a Casa) ben assistiti da un’efficace Vanessa Cascio (4 su 6 e 4 punti battuti a Casa) e una regolare Giusi Parisi (4 su 6 e 1 punto battuto a Casa) nel ruolo di battitrice designata. Per i gigliati esordio per Michele Cerreti, come difensore vedente in seconda base.

Partite dirette dagli arbitri: Terracciano, D’Urso, Pasquali e Italiano con Campati nel ruolo di classificatrice.

Nel prossimo turno Si affronteranno i Lampi Milano contro i Blufire C. U. S. Brescia al Kennedy di Milano con inizio del doppio incontro fissato per le 100.00 di Domenica. Alla stessa ora, invece, il Campo Cerreti di Firenze ospiterà il doppio incrocio tra Fiorentina B. X. C. e Tigers Cagliari.

Mi raccomando attenti che il Campionato si fa sempre più combattuto!