AIBX2014, l’Est trionfa nell’All Star Game

Pubblicato il Ott 3 2014 - 9:05pm by Matteo Comi

“Le stelle popolano il cielo notturno illuminandolo con la loro presenza ma c’è un giorno all’anno nel quale esse decidono di risplendere anche nelle ore diurne”.

Queste parole non sono pensieri sognanti di un poeta ma la filosofica spiegazione di quanto è accaduto lo scorso 27 Settembre al Gianni Falchi di Bologna, ovvero l’ALL Star Game 2014 del baseball giocato da ciechi.

Il glorioso impianto felsineo, infatti, dopo aver ospitato l’infuocata serie di sette games che ha consegnato il titolo di Campione d’Italia 2014 alla Fortitudo UnipolSai Bologna, ha fatto da cornice all Homerun Derby e All Star Game 2014, appuntamento che ha coinvolto i migliori giocatori dei due gironi del campionato A. I. B. X. C. accuratamente selezionati dai propri colleghi e dagli addetti ai lavori.

Ad aprire la giornata alle 14.30 era la singolare contesa tra i migliori fuoricampisti del campionato. A partecipare a questa esclusiva competizione erano: Dagne (Tigers Cagliari), Antonello Lai (Tigers Cagliari), Berganti (White Sox Bologna), Ferrigno (CVinta Ravenna) e Ghulam (Thunder’s Five Milano. Diamante ben curato ma con, tuttavia, l’erba troppo morbida sull’esterno, così che molte bordate erano frenate a pochi cm dalla linea del fuoricampo. Al termine di due prove da sette tentativi ciascuna il vincitore è stato Ghulam il quale è riuscito a realizzare due HR rispetto a Ferrigno il quale ne ha totalizzato solo uno per un punteggio di 5 a 2 a favore del giocatore dei Thunder’s Five Milano.

L’impianto, famoso anche per essere stato palcoscenico delle imprese di Alfredo Meli, Stefano Malaguti, Umberto Calzolari, Lercker e Alberto Mazzanti, ospitava, dunque, lo scontro tra la selezione dell’All Stars Est capitanata da Mr Ranieri della Fiorentina B. X. C e la Selezione All Stars Ovest guidata dal manager Campione d’Italia 2014 Mr Giurleo. Play-ball d’eccezione con il presidente della Fortitudo Unipol Sai Stefano Michelini che consegnava la pallina a Filmon Yemane, primo battitore della selezione Est.

Partenza decisa dei giocatori del girone Est i quali mettevano a referto due punti nel primo loro inning d’attacco e altrettanti nella successiva seconda ripresa. Le bocche da fuoco del girone Ovest erano, poi tenute a secco da Comuniello e compagni i quali segnavano altri due punti nel loro terzo inning offensivo e un altro nella quarta ripresa. Sul 7 a 0 parziale si assisteva ad un timido risveglio dei battitori del girone Ovest che aggiornavano il loro score con un punto nel loro terzo inning e un’altra segnatura nella successiva quarta ripresa. Difese attente e protagoniste nel quinto inning nel quale entrambe le formazioni non riuscivano a modificare il risultato, mentre si rivelava fondamentale la sesta ripresa. Nella parte alta, infatti, i giocatori di Mr Ranieri siglavano altri due punti ma con una valida di Marchetto, una di Dagne e un HR da tre punti di Ghulam i battitori di Mr Giurleo riaccendevano il game. La selezione del girone Est era, quindi, lasciata a secco nell’alto del settimo inning, così che i giocatori del girone Ovest si giocavano tutto nella bassa della settima ripresa. Dieng e Dagne accorciavano, dunque, le distanze con un HR ciascuno, così che il sorpasso era nell’aria. Con la situazione di due eliminati Marchetto raggiungeva salvo la seconda base, così che Dagne aveva la possibilità di piazzare l’ennesimo HR che avrebbe significato pareggio per i giocatori di Mr Giurleo. Il battitore cagliaritano, tuttavia, incappava in tre strikes che facevano calare il sipario sull’All Star Game consegnandolo per il secondo anno consecutivo al Girone Est con 9 a 7 come risultato finale. Per la selezione Est in evidenza su tutti Federico Bassani (4 su 8, un HR e un punto battuto a Casa), Ferrigno (2 su 5, un HR e un punto battuto a Casa) e Berganti (4 su 7 e due punti battuti a Casa). Nota di merito anche per le quote rosa di questa formazione, cioè Vanessa Cascio (1 su 3 e un punto battuto a Casa) e Daniela Pierri (1 su 4 e un punto battuto a Casa). In difesa, ovviamente prova maiuscola del solito Comuniello autore di una raffica di spettacolari assistenze. Per la selezione Ovest i migliori sono stati Marchetto (3 su 7) con le sue valide fulminanti, Dagne (5 su 7, un HR e 2 punti battuti a Casa), Dieng (3 su 6, 2 HR e 2 punti battuti a Casa) il più reddidizio e Ghulam (1 su 6, un HR e 3 punti battuti a Casa) fondamentale nel provare a riaprire l’incontro. Prova corale in difesa con il solito Ghulam a suonare la carica.

La partita è stato, ottimamente, diretto dagli arbitri: Ciceri, Lercker, Amurri, Luciani e Turolla, mentre la partita è stata classificata da Alessandro Meli.

I prossimi appuntamenti col Baseball A. I. B. X. C. saranno Domenica 5 Ottobre con la seconda edizione della Coppa Lombardia trofeo Kales che coinvolgerà al Kennedy di Milano Lampi Milano, Thunder’s Five Milano e la squadra esordiente assoluta dei Blue Fire C. U. S. Brescia.

A Staranzano presso il campo Comunale, invece, i Patrini Malnate realizzeranno una dimostrazione nell’ambito dei festeggiamenti per i 25 anni dell’AUSER Onlus di Gorizia.