NPB(CL)-Giants e Carp in vetta. Male i Dragons e ultimi i BayStars.

Pubblicato il apr 7 2014 - 8:13pm by Filippo Coppola

Il giovane partente Tomoyuki Sugano

 

Settimana di Central League-NPB Report

 

Sempre in vetta i Giants e i Toyo Carp che perdono solo un match, ma vincono le restanti 4 gare e ora con un bel +4 da quota record pari, raggiungono già 6 vittorie in questo inizio stagione. Tutte e due non giocano una partita a causa del maltempo e la sconfitta di gara 3 dei Giants contro i Dragons fuori casa, fa si che appunto vengono raggiunti dal team di Hiroshima.
I Giants sono capaci di giocare segnando molti punti, vincendo anche in rimonta tutte gare in trasferta, contro BayStars e i Dragons e soprattutto di risolvere partite equilibrate, anche agli extra-inning, facendo affidamento in particolare ai lanciatori. In battuta stanno dando un ottimo apporto i 2 gaijin (stranieri non nipponici), dove spiccano infatti il venezuelano 1B Jose Lopez già a quota 4 in stagione (AVG .400 e 13 rbi) e l’esterno cubano Leslie Anderson (AVG .448, 2 HR e 8 rbi), mentre il resto del line-up non è da meno e batte con regolarità. Inoltre in gara 2 contro i BayStars hanno eguagliato un record che non accadeva dal 28 Agosto del 2008, ovvero battuti 3 HR di fila in 3 turni alla battuta, infatti Anderson, Shuichi Murata (AVG .333) e Lopez hanno battuto 3 soli homer consecutivi, come fecero Michihiro Ogasawara, Alex Ramirez e Yoshitomo Tani quasi 6 anni fa!
Quindi ben 54 segnati sono un buon dato di fatto per una squadra vincente, in particolare anche i 29 punti subiti, con un reparto dei pitcher solido e spicca su tutti il giovane partente Tomoyuki Sugano (nipote del manager Hara e 1ª scelta del draft del ’12), che dopo 15.0 IP ha ERA a 0.00 e 9 K con 2 W, a guidare appunto questa rotazione.
I Toyo Carp invece non segnano tanto (29 punti siglati), vincono approfittando bene del fattore casalingo contro Swallows e BayStars, ma subiscono meno punti rispetto ai Giants (26) e riescono a far loro queste partite trovando sempre la giocata effettivamente utile,  infatti nelle ultime 4 vittorie 3 arrivano con un solo punto di scarto!
Capaci anche di mettere a segno ben 9 fuoricampo in questa settimana, con addirittura due walk-off  HR, ovvero la vittoria in gara 2 contro gli Swallows e in gara 1 contro i BayStars. Nel primo match è stato Shota Dobayashi (AVG .250) a firmare la vittoria al 12° inn. e nel secondo all’11° inning dallo SS Eishin Soyogi (AVG .286). Line-up guidato anche dai 2 stranieri, Kila Ka’aihue ex MLB (AVG .200, ma 3 HR e 6 rbi) e l’americano Brad Eldred (AVG .464, 3 HR e 5 rbi).
Quindi voglia di ottenere successo al massimo e soprattutto di dimostrare che si può vincere anche facendo piccoli passi e con alcuni giovani interessanti, dal reparto lanciatori, come Aren Kuri, scelto nell’ultimo draft, già vincente in questo ’14 (8.0 IP, ERA a 1.13), mentre l’ace Kenta Maeda ottiene il suo 1° successo di quest’anno, in gara 3 contro i BayStars (14.0 IP, ERA a 1.29 e 13 K).
Team caparbio e che non demorde finora, stando ancora agli inizi e vedremo come si comporterà prossimamente, affrontando da martedì già i Giants.
Al 3° posto salgono i Tigers, che ottengono un record pari in settimana con 3 W e 3 L, rimanendo a -1 da quota .500 di W %, battendo bene i Dragons reagendo ad una pesante sconfitta ma poi perdono nella serie contro gli Swallows e ora inseguono il duo in vetta a due gare e mezzo.
Squadra che segna tantissimo, ma subisce ancora di più, in effetti 62 punti segnati al fronte di 66 subiti stabilisce sia un primato positivo offensivo, che uno negativo in difesa, fin qui in questa NPB.
L’attacco è trascinato dall’esterno americano Matt Murton, che sta battendo come un “martello”, dove guida la classifica dei battitori con AVG .515 e 4 HR, con ben 20 rbi. Si segnala anche l’altro straniero del line-up, ovvero il nativo della Rep. Dominicana, Mauro Gomez (AVG .389 e 11 rbi), che ha sempre battuto valido e stabilisce un record per la franchigia dei Tigers, cioè aver battuto almeno una valida nelle prime 9 gare ufficiali, superando con 6 Fred Valentine nel 1970, Shane Spencer nel 2005 e Matt Murton nel 2010.
Anche i primi 2 del line-up dei Tigers batte bene e con regolarità, ovvero Hiroki Uemoto con AVG .440 e Yamato Maeda con .371 ed entrambi hanno realizzato 4 rbi.
Il problema è quindi il reparto degli starters, dove in effetti subiscono tanto e vanno in crisi troppo facilmente contro i battitori affrontati e solo l’americano Randy Messenger ha una media ERA accettabile (3.75, 12.0 IP e 9 K).
Dietro vi sono gli Swallows, che ottengono solo 2 successi in 5 partite disputate e che non ha nessun distacco dai Tigers, ma record inferiore dato che hanno vinto e perso un match in meno.
Dopo aver perso ad Hiroshima riescono a battere i Tigers in casa, allo Jingu Stadium, con partite con punteggio alto e che denota anche una crisi dei loro pitchers, simile ai Tigers, con il solo giovane starter Yasuhiro Ogawa , che regge il livello (14.0 IP, ERA a 1.29 e 16 K). In attacco arrivano ben 6 HR e anche i primi 2 dello slugger antilliano Wladimir Balentien (AVG .269 e 5 rbi), mentre dal line-up si stanno facendo ben notare il catcher Ryoji Aikawa (AVG .407, 6 rbi) e il 2B Tetsuto Yamada (AVG .387).
Sempre quinti in graduatoria i Dragons, che perdono due serie per 1 W e 2 L, in trasferta contro i Tigers e in casa contro i Giants e con queste fanno già 3 le serie perse così. Ora inseguono gli Swallows ad una partita di margine.
Squadra che sta cercando ancora una sua dimensione con i vari cambi che si sono effettuati in off-season e che alterna buone prestazioni con qualche partita meritatamente persa e quindi negativa.
Dall’attacco si segnala il lead-off esterno Yohei Oshima (AVG .474) e lo straniero Hector Luna (AVG .342), che mantengono bene i ritmi offensivi, mentre tra i lanciatori il partente si segnala Daniel Cabrera (14.0 IP, ERA 1.29 e 12 K) e l’esperto closer Hitoki Iwase che registra la sua 1ª salvezza stagionale in gara 3 contro i Giants.
Chiudono ultimi i BayStars, che in settimana riescono a vincere una sola volta, mentre ne perdono 4 di gare, rimanendo nella scia dei Dragons, che con una vittoria e sconfitta in meno rispetto a loro, non hanno distacco.
Team che sta segnando poco, peggior attacco della CL (26), mentre ha la 3ª miglior difesa e che ne ha perse 3 di partite con un solo punto di margine, sia contro i Giants in casa e sia contro i Toyo Carp in trasferta. Infatti la dice lunga che il miglior battitore finora è il ricevitore Toshiki Kurobane con AVG .348 e il 3B venezuelano ex Buffaloes, Aarom Baldiris, segue a .308 (4 rbi). Si aspettano ancora i primi fuoricampo dello slugger Tony Blanco, che è fermo quindi ancora a quota 0, anche se sta battendo con una certa regolarità (.296).
Franchigia che forse non rimarrà a lungo in questa posizione e che potrà lottare per una posto migliore in classifica, se il reparto lanciatori mantiene questi livelli o se li migliora di un po’, ma è l’attacco che dovrà svegliarsi e soprattutto cercare vittorie in casa, che come la passata stagione, sembra che lo Yokohama Stadium sia a loro sfavorevole.

 

 

YOMIURI GIANTS (6 W – 2 L – 0 T, 1° con .750 di W%)

Vinta la serie in trasferta contro i BayStars per 2-0 (2-1, 15-9, rinv.) e vinta la serie in trasferta contro i Dragons per 2-1 (2-0, 5-3, 3-4).

In gara 1 vincono contro i BayStars al 10° inn., in match equilibrato e con basso punteggio, allo Yokohama Stadium di Yokohama, nella pref. di Kanagawa, davanti a 26637 spettatori, con vittoria ottenuta per il rilievo canadese Mathieson (1.0 IP, 1 K) e prova vanificata per l’ace Utsumi (8.0 IP, 1 ER, 5 H, 1 BB e 6 K).
Il giorno dopo battono ancora il team rivale, ora in rimonta e con big-inning di 10 punti sul finale, quindi conquistano questa serie allo Yokohama Stadium, davanti a 23644 spettatori, con vittoria attribuita al rilievo Katsuki ed evitata la sconfitta al giovane partente Miyaguni (4.0 IP, 5 ER, 8 H di cui 2 HR, 0 BB e 1 K).
Gara 3 rinviata per pioggia.

Ottengono un altro successo, ora senza subire nessun punto, in gara 1 contro i Dragons, al Nagoya Dome di Nagoya, nella pref. di Aichi, davanti a 27041 spettatori, dove il giovane partente Sugano (’89, nipote del manager e prima scelta del draft del ’12) ottiene il suo 2° successo in campionato, registrando in match 8.0 IP, 0 ER, 4 H, 2 BB e 6 K.
In gara 2 dopo aver subito una rimonta battono i rivali dei Dragons al 10° inn., quindi si aggiudicano questa serie al Nagoya Dome, davanti a 34293 spettatori, con vittoria attribuita al closer Nishimura (2.0 IP, 0 ER, 1 K) e prova vanificata per il partente esperto mancino Sugiuchi (6.0 IP, 2 ER, 7 H, 2 BB e 5 K).
Perdono in gara 3 con un solo punto di scarto dai Dragons, dove l’esperto starter ex Toyo Carp, Ohtake subisce così la sua 1ª sconfitta in stagione (6.0 IP, 4 ER, 9 H di cui 1 HR, 0 BB e 4 K).

Dal box di battuta in gara 1 contro i BayStars il 1B venezuelano Lopez (AVG .400) batte il suo 3° HR stagionale, al 10° inn. a sinistra con 0 on e 2 out.
In gara 2 contro i BayStars arriva il 2° HR in stagione per l’esterno cubano Anderson (AVG .448), al 6° inn. a destra e da lead-off, nel successivo AB il 3B Murata (AVG .333), a sinistra e nel turno ancora successivo Lopez realizza il suo 4° in campionato, a sinistra (back-to-back-to-back, record di franchigia del 28/08/08).
In gara 3 contro i Dragons l’esterno Chono (AVG .324) batte il suo 1° HR in stagione, al 7° inn. a sinistra con 0 on e 1 out.

Dal bull-pen in gara 1 contro i BayStars il closer Nishimura lancia la sua 1ª salvezza in campionato (1.0 IP, 2 H e 1 K). In gara 1 contro i Dragons, Nishimura ottiene la sua 2ª salvezza stagionale (1.0 IP, 0 ER).

Nei prossimi giorni riceveranno i Toyo Carp e poi andranno in trasferta contro i Tigers.

 

HIROSHIMA TOYO CARP (6 W – 2 L – 0 T, 2° con .750 di W%)

Vinta la serie in casa contro gli Swallows per 2-0 (7-4, 4-3, rinv.) e vinta la serie in casa contro i BayStars per 2-1 (2-1, 6-9, 1-0).

In gara 1 battono bene gli Swallows, al Mazda Stadium di Hiroshima, davanti a 20045 spettatori, con il giovane starter Nomura (’89 e prima scelta del draft ‘11) ottiene la sua 1ª vittoria in stagione, registrando 6.0 IP, 2 ER, 8 H, 3 BB e 4 K.
Il giorno dopo riescono a vincere ancora contro gli avversari, al 12° inn. con walk-off HR, dopo aver subito una rimonta sul proprio closer, aggiudicandosi così questa serie al Mazda Stadium, davanti a 20917 spettatori, con vittoria registrata per il rilievo Nakata R. (2.0 IP, 0 ER, 1 BB) e prova vanificata per il giovane partente rookie Osera (’91, prima scelta dell’ultimo draft), registrando 7.0 IP, 2 ER, 5 H di cui 1 HR, 1 BB e 2 K.
Gara 3 rinviata per pioggia.

Riescono a vincere in gara 1 contro i BayStars all’11° inn., con walk-off HR, al Mazda Stadium di Hiroshima, davanti a 15839 spettatori, con vittoria attribuita al giovane rilievo Nakata R. (1.0 IP, 0 ER, 1 K) e prova vanificata per lo starter mancino Shinoda (7.0 IP, 1 ER, 3 H, 0 BB e 7 K).
In gara 2 perdono contro il team di Yokohama, dove il partente americano Bullington subisce così la sua 2ª partita persa in stagione (4.0 IP, 6 R, 0 ER, 8 H, 0 BB e 4 K).
Il giorno dopo arriva una vittoria con un solo punto siglato, quindi si aggiudicano questa serie al Mazda Stadium, davanti a 22539 spettatori, con l’ace Maeda K. che ottiene la sua 1ª vittoria in stagione, registrando 8.0 IP, 0 ER, 5 H, 1 BB e 8 K.

In attacco in gara 1 contro gli Swallows arrivano i primi HR per l’esterno Maru (AVG .258), al 1° inn. a sinistra e da lead-off del match e per l’esterno Matsuyama (AVG .227) sempre al 1° inn. a destra con 1 on e 1 out.
In gara 2 contro gli Swallows l’americano Eldred (AVG .464) batte il suo 3° HR in stagione, al 2° inn. a sinistra e il 1° fuoricampo di Dobayashi (AVG .250) al 12° inn. a destra, con 0 on e 1 out (walk-off).
In gara 1 contro i BayStars arrivano 2 HR, il 2° dell’ex MLB hawaiiano Ka’aihue (AVG .200), al 1° inn. a destra con 0 on e 2 out e il 1° stagionale dello SS Soyogi (AVG .286), all’11° inn. a sinistra e da lead-off (decisivo per la vittoria di quella gara, dopo un solo lancio e primo suo walk-off in carriera).
In gara 2 contro i BayStars Ka’aihue realizza il suo 3° HR stagionale, al 1° inn. a destra con 0 on e 2 out e arriva anche il 1° del giovane 2B Kikuchi R. (AVG .310), al 5° inn. a sinistra, con 0 on e 2 out.

Dal bull-pen in gara 1 contro gli Swallows il closer americano Mickolio ottiene la sua 2ª salvezza stagionale (0.1 IP). In gara 3 contro i BayStars Mickolio lancia la sua 3ª salvezza in campionato (1.0 IP, 0 ER).

Nei prossimi giorni andranno in trasferta contro i Giants e poi riceveranno i Dragons.

 

HANSHIN TIGERS (4 W – 5 L – 0 T, 3° con .444 di W%)

Vinta la serie in casa contro i Dragons per 2-1 (0-10, 15-0, 7-4) e persa la serie in trasferta contro gli Swallows per 1-2 (2-5, 11-12, 15-8).

Perdono amaramente in gara 1 contro i Dragons, senza riuscire a siglare nessun punto, dove il giovane partente Fujinami (’94 e prima scelta del draft ’12) subisce la sua 1ª sconfitta in campionato (7.2 IP, 6 ER, 9 H, 3 BB e 6 K).
In gara 2 reagiscono battendo i rivali di Nagoya, con punteggio alto e senza subire alcun punto, al Kyocera Dome di Osaka, davanti a 25299 spettatori, con il giovane mancino Iwazaki (’91, scelto al 6° giro dell’ultimo draft), che ottiene la sua 1ª vittoria in stagione ed in carriera NPB, registrando in match 5.0 IP, 0 ER, 3 H, 1 BB e 3 K (eguaglia record di Tatsuya Kojima del 2007, che un pitcher rookie ottiene un successo alla sua prima presenza).
Il giorno dopo riescono ancora a vincere in gara 3 contro i Dragons, quindi aggiudicandosi questa serie al Kyocera Dome, davanti a 23504 spettatori, dove l’ace mancino Nohmi ottiene la sua 1ª vittoria in campionato, registrando 6.0 IP, 3 R, 2 ER, 8 H, 2 BB e 2 K.

In gara 1 perdono contro gli Swallows, dove il partente americano Messenger subisce la sua 1ª partita persa in stagione (6.0 IP, 3 ER, 7 H di cui 1 HR, 3 BB e 3 K).
Il giorno dopo subiscono ancora una sconfitta a Tokyo, quindi persa questa serie, dove la partita persa è attribuita al rilievo Fukuhara e prova vanificata per il giovane starter Akiyama (’91) in 2.0 IP, 6 R, 5 ER, 6 H di cui 1 HR, 2 BB e 2 K.
In gara 3 evitano lo sweep vincendo in rimonta con molti punti nelle ultime riprese, allo Jingu Stadium, davanti a 22201 spettatori, con vittoria registrata per il rilievo mancino Kato K. e evitata la sconfitta per il partente mancino Enokida (1.2 IP, 3 ER, 3 H, 3 BB e 1 K).

In gara 3 contro i Dragons l’esperto esterno ex MLB Fukudome (AVG .211) batte il suo 1° HR in stagione, al 4° inn. a destra con 1 on e 1 out (num. 199 in carriera NPB).
In gara 2 contro gli Swallows l’esterno americano Murton (AVG .515) realizza 2 HR, raggiungendo così quota 3 in stagione, al 1° inn. a sinistra con 1 on e 2 out a al 5° inn. a destra con 1 on e 1 out.
In gara 3 contro gli Swallows Murton batte il suo 4° HR in campionato, all’8° inn. a sinistra con 1 on e 1 out.

Prossimamente riceveranno i prima i BayStars e poi i Giants.

 

TOKYO YAKULT SWALLOWS (3 W – 4 L – 0 T, 4° con .429 di W%)

Persa la serie in trasferta contro i Toyo Carp per 0-2 (4-7, 3-4, rinv.) e vinta la serie in casa contro i Tigers per 2-1 (5-2, 12-11, 8-15).

Subiscono una sconfitta ad Hiroshima in gara 1, dove al giovane starter Akiyoshi (’89, prima scelta dell’ultimo draft) viene attribuita la prima partita persa in campionato (5.0 IP, 4 R, 3 ER, 7 H di cui 2 HR, 0 BB e 5 K).
In gara 2 contro i Toyo Carp, dopo aver rimontato lo svantaggio, perdono per un walk-off HR al 12° inn., perdendo quindi questa serie, dove lo sconfitto è il rilievo americano Barnette (1.1 IP, 1 ER, 2 H di cui 1 HR, 1 BB e 1 K) e prova vanificata per il partente Furuno (6.0 IP, 2 ER, 6 H di cui 1 HR, 4 BB e 5 K).
Gara 3 rinviata per maltempo.

In gara 1 battono bene i Tigers, allo Jingu Stadium di Tokyo, davanti a 17640 spettatori, con il giovane starter Ogawa Y. (’90, prima scelta del draft ’12) ottiene la sua 2ª vittoria in campionato, registrando 8.0 IP, 2 R, 1 ER, 7 H, 3 BB e 8 K.
Il giorno dopo riescono ancora a vincere contro i Tigers, subendo rimonta e rimontando per un punto, quindi si aggiudicano questa serie allo Jingu Stadium, davanti a 24728 spettatori, dove il vincente è il rilievo Ishiyama ed evitata la sconfitta per lo starter mancino Ishikawa M. (4.2 IP, 10 R, 8 ER, 9 H di cui 2 HR, 2 BB e 2 K).
In gara 3 subiscono una sconfitta in rimonta dai Tigers, con tanti runs nelle ultime riprese, dove la partita persa è attribuita al rilievo Ishiyama e evitata la sconfitta per il partente mancino Nakazawa (1.2 IP, 2 ER, 3 H, 4 BB e 1 K).

Dal box di battuta in gara 1 contro i Toyo Carp arriva il 1° HR in stagione per lo slugger antilliano Balentien (AVG .269), al 9° inn. a sinistra con 1 on e 0 out.
In gara 2 contro i Toyo Carp arriva il 2° HR stagionale per Balentien, al 6° inn. a destra con 1 on e 2 out.
In gara 1 contro i Tigers arrivano 2 HR, il 1° dell’esterno americano Milledge (AVG .300) al 5° inn. a sinistra con 1 on e 2 out e il 1° del catcher Nakamura Y. (AVG .400) all’8° inn. a sinistra con 1 on e 1 out.
In gara 2 contro i Tigers l’esterno Takai (AVG .296) realizza il suo 1° HR in campionato, al 1° inn. a sinistra con 1 on e 0 out.
In gara 3 contro i Tigers l’interno/PH ex MLB Iwamura (AVG .400) batte il suo 1° HR in stagione, al 3° inn. a destra e da lead-off.

Dal bull-pen in gara 1 contro i Tigers il rilievo/closer americano Carpenter C. registra la sua 1ª salvezza in stagione (1.0 IP, 0 ER, 1 H, 1 K).
In gara 2 contro i Tigers Carpenter ottiene la sua 2ª salvezza in campionato (1.0 IP, 1 ER, 1 H, 2 BB e 2 K).

Nei prossimi giorni andranno in trasferta prima contro i Dragons e poi contro i BayStars.

 

CHUNICHI DRAGONS (3 W – 6 L – 0 T, 5° con .333 di W%)

Persa la serie in trasferta contro i Tigers per 1-2 (10-0, 0-15, 4-7) e persa la serie in casa contro i Giants per 1-2 (0-2, 3-5, 4-3).

In gara 1 battono con alto punteggio i Tigers, senza subire alcun punto, al Kyocera Dome di Osaka, davanti a 30725 spettatori, dove lo starter Yamai ottiene così la sua 1ª vittoria in stagione, registrando in 7.0 IP, 0 ER, 3 H, 1 BB e 4 K.
Il giorno dopo subiscono una pesante sconfitta dai rivali, senza segnare alcun punto, dove il giovane partente Okada T. subisce così la sua 1ª partita persa in stagione (4.0 IP, 4 ER, 3 H, 1 HP, 2 BB e 3 K).
In gara 3 perdono ancora ad Osaka, quindi perdenti in questa serie contro i Tigers, dove lo starter Yamauchi subisce la sua 1ª sconfitta in campionato (4.0 IP, 7 R, 5 ER, 8 H di cui 1 HR, 5 BB e 2 K).

Perdono in gara 1 contro i Giants, in match equilibrato e senza segnare nessun punto, dove il partente esperto ex MLB Kawakami subisce così la sua 1ª partita persa in stagione (5.0 IP, 2 ER, 7 H, 1 HP, 3 BB e 3 K).
Il giorno dopo subiscono un’altra sconfitta dai Giants, quindi perdente in questa serie, dove il perdente è il rilievo Tajima e prova vanificata per lo starter mancino Ono Y. (6.0 IP, 2 ER, 8 H, 3 BB e 2 K).
In gara 3 riescono a battere i Giants, con un solo punto di margine, evitando lo sweep al Nagoya Dome, davanti a 26903 spettatori, dove lo starter Cabrera ottiene la sua 2ª vittoria in campionato, registrando in match 7.0 IP, 2 ER, 5 H di cui 1 HR, 5 BB e 5 K.

In attacco in gara 1 contro i Tigers arriva il 1° HR del PH/esterno Nomoto (AVG .333), all’8° inn. a destra con 2 on e 1 out (non batteva HR dal 2011).
In gara 3 contro i Giants l’esterno Hirata (AVG .324) batte il suo 1° HR in campionato, al 4° inn. al centro, con 1 on e 0 out.

Dal bull-pen in gara 3 contro i Dragons il closer Iwase lancia la sua 1ª salvezza in campionato (1.0 IP, 1 ER, 2 H).

Nei prossimi giorni riceveranno gli Swallows e poi andranno in trasferta contro i Toyo Carp.

 

YOKOHAMA DeNA BAYSTARS (2 W – 5 L – 0 T, 6° con .286 di W%)

Persa la serie in casa contro i Giants per 0-2 (1-2, 9-15, rinv.) e persa la serie in trasferta contro i Toyo Carp per 1-2 (1-2, 9-6, 0-1).

In gara 1 perdono contro i Giants al 10° inn., con un solo punto di scarto in match equilibrato, con partita persa attribuita per il rilievo Osada (1.0 IP, 1 ER) e prova vanificata per lo starter ex Tigers Kubo Y. (7.0 IP, 1 ER, 6 H, 1 HP, 3 BB e 5 K).
Subiscono ancora una partita persa dai Giants, in rimonta e con big-inning, dove il perdente è il rilievo Yamaguchi S. e prova vanificata per il partente ex MLB e Giants Takahashi H. (5.0 IP, 3 ER, 8 H di cui 3 HR, 2 BB e 1 K).
Gara 3 rinviata per pioggia.

Vengono sconfitti in gara 1 contro il team di Hiroshima, all’11° inn. in partita equilibrata, dove il perdente è il rilievo Kikuchi K. (in un solo lancio ed è il 12° nella storia in NPB) e prova vanificata per l’esperto starter Miura in 7.0 IP, 1 ER, 6 H di cui 1 HR, 1 BB e 3 K.
In gara 2 ottengono un successo contro i Toyo Carp, pareggiando così la serie al Mazda Stadium, davanti a 20524 spettatori, con il partente Ino che registra la sua 2ª vittoria in campionato, in 8.0 IP, 6 ER, 9 H di cui 2 HR, 5 BB e 0 K.
Perdono in gara 3 contro i Toyo Carp, quindi sconfitti in questa serie, dove lo starter Moscosco subisce così la sua 1ª partita persa stagionale (6.0 IP, 1 R, 0 ER, 4 H, 2 BB e 4 K).

In attacco in gara 2 contro i Giants arrivano 3 fuoricampo, il 2° di Kajitani (AVG .233) al 1° inn. a destra, con 1 on e 1 out, il 1° dello SS Ishikawa T. (AVG .250) al 3° inn. a destra e da lead-off e il 1° dell’esterno Ide all’8° inn. a destra con 0 on e 1 out.

Dal bull-pen in gara 2 contro i Toyo Carp il rilievo/closer Sosa ottiene la sua 2ª salvezza in stagione (1.0 IP, 1 H, 1 K).

Nei prossimi giorni andranno in trasferta contro i Tigers e poi riceveranno gli Swallows.

 

 

resoconto classifica:

 

 

 

 

 

 

specifica classifica con vittorie (W), sconfitte (L) e pareggi (T),  in casa e fuori casa; con i punti fatti e subiti in partite giocate e calcolo del park factor (PF) in via del tutto sperimentale, utilizzando la seguente formula (homeRS + homeRA)/(homeG)) / ((roadRS + roadRA)/(roadG)), dove:

home RS = punti segnati in casa;       road RS = punti segnati fuori casa;

home RA = punti subiti in casa;         road RA = punti subiti fuori casa;

home G =partita giocate in casa;       road G = partite giocate fuori casa;

PF, statistica sabermetrica usata per definire le differenti condizioni di campo in cui si gioca, ed in genere il valore a fine campionato sarà attorno a 1 (dopo le varie evoluzioni che seguiranno).

 

clicca sui link seguentie per accedere all’art. interessato:

Art. precedente CL

Art. NPB (PL)

 

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che seguo con assiduità. Sono tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che seguo da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendomi appassionato di tutti. Ho per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola