SerieA2, un ottimo Nettuno2 ferma il Modena

Pubblicato il Mag 29 2018 - 11:07am by Cecilia Vecchi

Federico Pecci

Weekend deludente per la Comcor Modena che nella giornata di Sabato 26 Maggio deve cedere al battagliero Nettuno 2 del manager Alberto D’Auria in entrambi gli incontri. Ora la prima del Girone C (Collecchio) si allontana e Imola fa altrettanto, risultando entrambe vincenti nello stesso weekend.

In Gara 1 Modena non riesce ad approfittare di un bullpen nettunese cortissimo e cade al cospetto della splendida partita di Federico  Pecci. Il giovane partente nettunese  rimane in pedana per tutte le 9 riprese, subendo un solo punto con sole 5 valide ai battitori gialloblù: Vecchi (doppio), Friggeri (triplo), Angelotti, Pompilio e Tamburrini (singoli). Troppo poco per sperare di produrre punti contro il Nettuno2 che ha messo in mostra una difesa attenta e un attacco da 12 valide.

Soto (5.2 rl, 8k 1bb, 2er) si guadagna purtroppo la sconfitta, non aiutato da una difesa che commette un errore subito al primo attacco e che permette il vantaggio nettunese, poi rilevato da un buon Paltrinieri e da un ottimo D’Angelo. Con punti al secondo, quinto e settimo inning gli avversari segnano un distacco che non viene più recuperato dai gialloblù (unico acuto il punto del momentaneo 2-1 al quarto grazie al triplo di Friggeri e al sacrificio di Murari per l’unico RBI modenese). 4 a 1 il punteggio finale e tanta amarezza per una partita assolutamente alla portata di Modena, a cui però mancano grinta e cinismo per vincerla.

In Gara 2, con Calero sul monte, la musica cambia. Il mancino venezuelano in 6 riprese concede solo 3 valide, ottiene ben 10 strike out e permette un punto a Bulfone (non guadagnato) per alcuni tiri imprecisi della difesa, prima di lasciare il posto a Balraj nel settimo inning.

In attacco Modena mette la testa avanti già nel primo inning contro il partente Canache (7.0 rl, 5h, 2bb, 2er, 15k) con il doppio di Tamburrini e il Singolo di Murari; altri 2 punti vengono segnati al quarto inning, grazie ad una valida e a due errori della difesa ospite prima del 3 a 1 momentaneo del Nettuno alla fine del sesto inning. Scende Calero, salgono Balraj (1.0 rl, 2k) e Petralia (1.0, 2k), che chiudono alla perfezione rispettivamente il settimo e l’ottavo inning. Malagoli decide di affidarsi a Vantura per l’ultimo inning nonostante il buon lavoro dei due precedenti rilievi ma la situazione precipita: out Cianfriglia, valide consecutive di Faccendini e Francucci, errore di tiro e un punto entrato. Nell’azione, Faccendini viene eliminato in terza e con due out, Ventura fa battere a Scerrato una comoda rimbalzante sul seconda base: un out significa partita vinta, ma un errore consente al Nettuno di pareggiare e portare la partita agli extrainning.

Sul punteggio di 3 a 3, nella parte alta del decimo inning, Nettuno segna altri 3 punti e complica non poco la vita ai gialloblù che però non si arrendono e con due valide (Angelotti singolo e Pompilio doppio) riportano la situazione in parità. 6 a 6. Ventura rimane in pedana anche per l’undicesima ripresa e subisce altri due punti per l’8 a 6, decisivo il singolo da 2 RBI di Giordano, risultato che non cambierà. Con Campazzi in seconda e Baraldi in prima, Corbino tenta il bunt di sacrificio che però viene preso al volo. Vecchi batte una rimbalzante sul prima base che tira in seconda per tentare la doppia eliminazione: Baraldi scivola per “rompere” il doppio gioco ma la scivolata viene giudicata pericolosa e quindi, da regolamento, viene chiamato out anche il battitore. Punteggio finale di 8 a 6 per Nettuno e doppia sconfitta casalinga per i gialloblù.

In battuta da segnalare Murari (2/4, 1bb, 1 rbi) e Pompilio (2/4, 1bb, 2rbi). 2 su 5 per Alessio Tartaglia nel Nettuno2 con 2 RBI

Modena (7v – 7p) getta via l’opportunità di sfruttare il fattore campo per il secondo weekend consecutivo, perde terreno nei confronti di Collecchio (12v – 2p) e Imola (10v – 4p) e si fa raggiungere in classifica dal Godo. Una situazione, soprattutto mentale, molto difficile che deve essere risolta in vista della terza gara casalinga contro Grosseto, Sabato 2 Giugno. Non ci si può permettere altri passi falsi per non perdere il treno playoff.