SerieA2, per il CUS Brescia pareggio con il Bolzano

Pubblicato il Giu 4 2018 - 8:37pm by Redazione Baseballmania
In una giornata ancora in chiaroscuro per il Cus Brescia, che impatta la serie anche con il Bolzano, la nota positiva arriva dalle notizie dagli altri campi, La doppia sconfitta del Torino, consente alla squadra del presidente Sbardolini di agganciare proprio i piemontesi in classifica e superarli grazie ad un record con lo stesso numero di partite vinte (6) ma una partita giocata in meno. Situazione di classifica tutt’altro che tranquilla vista l’affermazione del Codogno in gara 2 contro gli Athletics, che consente al fanalino di coda del girone A di rimanere sempre a stretto contatto e inseguire ad una sola partita di distanza.
Venendo alla cronaca delle partite entrambe le gare sono state molto equilibrate.
In gara 1 gli altoatesini battono molto di più dei bresciani, totalizzando 10 valide contro le 4 solamente della squadra di casa, peraltro distribuite unicamente tra 2 giocatori: Bazzana e Loardi, che con 2 valide a testa sono gli unici a salvarsi in un line up incapace di mostrarsi pericoloso contro i lanci dell’ottimo Palumbo, che riuscirà a tirare complete game, con solamente 4 valide concesse e ben 11 strikeout.
Il monte di lancio dal canto suo, concede qualche base ball di troppo, che viene poi ben sfruttata dal Bolzano, ma la partita difensiva di Brescia nel complesso è buona: solo 1 errore, contro i 2 degli ospiti e un paio di giocate pregevoli in difesa che hanno strappato applausi al pubblico presente sugli spalti del campo di Via Branze e hanno consentito alla squadra di casa di rimanere attaccata alla partita, ma la giornata no in attacco non ha consentito alcun tipo di rimonta. Risultato finale: 3 a 1 per Bolzano.
In gara 2 Brescia vuole rifarsi della sconfitta del pomeriggio ma è nuovamente la squadra ospite la prima a muovere il tabellino.
Al secondo inning le valide di Siniscalchi e Bellinazzi fruttano 2 punti al Bolzano e la squadra di casa si trova da subito a inseguire, con gli uomini del proprio lineup che sembrano ancora faticare in attacco, contro i lanci del partente altoatesino Divina.
Brescia subisce un punto anche al quarto, nuovamente frutto dei soliti Siniscalchi e Bellinazzi, ma è la scintilla che fa accendere l’orgoglio bresciano.
Sotto nel punteggio per 3 a 0 Brescia tira fuori gli attributi e produce un inning da 2 punti che riavvicina la squadra di casa, grazie alle valide di Loardi, Jaramillo e Rosales.
Sale sul monte a rilevare per Brescia PIttari, che lancerà un ottima partita e alla quinta ripresa, l’attacco di Brescia, finalmente sbloccato, si scatena, ribaltando risultato e inerzia della partita.
Apre le danze Pellegrini con un singolo a destra, seguito a ruota dalle valide di Gibson, Loardi, Bazzana e Rosales, che uniti a un errore della difesa ospita fruttano ben 4 punti e portano il risultato sul 6 a 3.
A questo punto Brescia tenta di controllare il risultato, limitando anche il tentativo di rimonta del Bolzano che si avvicina sul 6 a 4 grazie ad un lunghissimo fuoricampo di Bonilla all’ottavo.
Ci pensa poi Moreta, con un ottima ripresa da closer a fermare le velleità di rimonta della squadra altoatesina e conquistare la salvezza che vale un importantissima vittoria per l’Ecotherm CUS Brescia, sia per la classifica, sia per il morale.
Il prossimo turno vedrà i leoni biancoblu essere ospiti del Verona, per un altra sfida equilibrata e fondamentale per il proseguimento di questa stagione molto incerta e appassionante.