SerieA2, Macerata fa lo sgambetto al Modena!

Pubblicato il Mag 16 2018 - 7:56pm by Cecilia Vecchi

Brutto stop quello di Sabato 12 maggio sul campo di Macerata per la Comcor Modena, che cede entrambe le partite alla capolista del Girone D con i punteggi di 5 a 3 (Gara 1) e di 2 a 1 (Gara 2).

La prima partita della giornata, in programma per le 15.30, inizia puntuale nonostante il tempo sia molto incerto; dopo solo metà inning, però, una forte pioggia costringe gli arbitri a sospendere tutto. Si riprende alle 18, e la prima squadra a portarsi avanti è Macerata, alla fine del 3° inning, con due punti a carico del partente gialloblù Soto. Reazione dei canarini al quinto che segnano un punto e ci riprovano anche al settimo inning, ma non bastano tre valide consecutive di Campazzi, Vecchi e Friggeri; il punto del pareggio viene lasciato in terza base e Macerata chiude definitivamente i conti nella parte basse dell’ottavo per il punteggio finale di 5 a 3.

Per Soto 5 riprese lanciate, nonostante i tabellini FIBS dicano che li ha lanciati tutti e 8, poi rilevato da Paltrinieri per le successive 3 riprese (i box score pubblicati non sono ancora ufficiali, si sa, ma un rilievo è stato completamente dimenticato).

In battuta bene Gibertini (1/2, 2bb), valide anche per Baraldi, Angelotti, Friggeri, Campazzi e Vecchi.

Macerata batte il doppio delle valide (12 a 6) ma per Modena son ben 9 gli uomini lasciati in base, grazie ad altrettante basi ball concesse dai lanciatori avversari; occasioni non sfruttate dal lineup gialloblù che ha tanto da recriminare, soprattutto con situazioni di corridore in terza base.

 

Gara 2, iniziata alle ore 22 per dare tempo ai giocatori di rifiatare, è più stretta nel punteggio ma vede nuovamente la formazione marchigiana prevalere sugli emiliani. Calero è il partente confermato per Modena e viene opposto a Danny Rondon, anche lui venezuelano con esperienze importanti nella lega invernale del suo paese natale. Una bella sfida tra conterranei, persa però dal pitcher modenese (6.0 rl, 4h, 1bb, 1er, 11k) che subisce il suo primo punto guadagnato dopo ben 6 partite; rilievo perfetto di Ventura che ottiene 3 strike out in 2.0 riprese.  Per Rondon una complete game da 9 riprese con 4 valide subite, 9 strike out e 1 base ball concessa.

Modena va sotto nel punteggio già nel primo inning con due valide confezionate dai padroni di casa, che replicano al 3° e si portano sul 2 a 0. I canarini provano a scuotersi al quarto inning con Friggeri che, in base grazie a una valida, segna su una volata altissima di Murari mal gestita dalla difesa rossoblù. Con Murari in terza base e zero eliminati, i successivi tre battitori non riescono a farlo segnare, producendo tre identiche rimbalzanti sul terza base e il punteggio rimane sul 2 a 1.

Ultima occasione di pareggio al sesto inning, con Murari in base su errore: l’esterno ruba la seconda e si sposta in terza su lancio pazzo; Pompilio in base ball ruba la seconda per obbligare il catcher al tiro e provare a far segnare Murari, ma la rubata non è sufficientemente ritardata e il terzo out viene fatto prima che Murari possa toccare il piatto di casa base.

Di nuovo Pompilio alla nona ripresa ottiene una valida, ma la rimonta non viene completata e la partita si chiude sul 2 a 1.

In battuta il migliore è Vecchi con 2 valide su 4 turni, valide anche per Pompilio e Friggeri.

Nove gli uomini lasciati in base in gara 1, 6 in gara 2; in alcune occasioni è mancata quella grinta che ha portato la squadra, nelle prime partite della stagione, a vincere ribaltando un risultato sfavorevole. Sono mancati anche un po’ di lucidità e cinismo in situazioni chiave; ritrovate queste qualità, sarà tutta un’altra musica per un gruppo che ha assolutamente tutte le carte in regola per giocarsela alla pari con qualunque squadra del campionato.

Appuntamento a Sabato 19 Maggio allo Stadio Torri di Modena, dove i gialloblù potranno e dovranno approfittare di ben tre weekend consecutivi (iniziando con Viterbo) in cui saranno squadra di casa per puntare a tornare in testa al Girone C.