SerieA2, a Cagliari ancora un pareggio per il CUS Brescia

Pubblicato il Apr 16 2018 - 9:42pm by Redazione Baseballmania
Nella seconda giornata di campionato di A2, svoltasi a Iglesias contro la formazione sarda del Cagliari, l’Ecotherm CUS Brescia spartisce nuovamente la posta in palio, vincendo di misura una combattutissima gara 1 e cedendo per manifesta all’ottavo inning una brutta gara 2.
Nella prima partita, giocata sabato pomeriggio il monte viene affidato a Dall’agnese che ripaga la fiducia di manager Gorrin con l’ennesima ottima prestazione, incassando un solo punto al primo inning e mantenendo poi stabile il punteggio per le restanti riprese lanciate (fino al sesto inning), complice anche una difesa attenta e determinata, che ha ben sostenuto i lanci del suo giovane lanciatore.
L’attacco bresciano fatica un po’ a battere valido ma riesce ad andare in base con costanza sfruttando l’imprecisione dalla pedana del partente sardo. Le mazze poco pungenti dell’Ecotherm però non realizzano le tante occasioni avute, sprecando l’impossibile nel corso della partita (saranno ben 17 gli uomini lasciati in base e addirittura 4 le volte in cui un bresciano si è presentato nel box a basi piene e nessun punto è stato realizzato).
In questo contesto la vittoria ottenuta è frutto di un terzo inning da due punti, in cui le valide di Jaramillo e Pestana, autori dei due decisivi RBI, ma soprattutto da un ottima difesa che ha saputo respingere ogni attacco cagliaritano e ha coronato la giornata con la prima salvezza in carriera in A2 per il giovane lanciatore bresciano Federico Virgadaula, che mette in ghiaccio la partita e nonostante i brividi finali (provvidenziale e spettacolare il doppio gioco con presa al volo e tiro al fulmicotone dell’esterno destro Elia Bertolotti che elimina il corridore a casa base) riesce a mettere il punto esclamativo chiudendo con uno strikeout la sua prestazione.
Tutta un altra storia invece quella di gara 2.
Le mazze bresciane risultano ancora spente, come nella gara del giorno precedente, ma stavolta la difesa non è altrettanto concentrata e grazie a qualche errore di troppo il Cagliari riesce facilmente a conquistare basi, concretizzando poi con lunghe battute valide (un triplo e un doppio) un vantaggio che porta i locali subito in vantaggio di 3 lunghezze.
Brescia prova a reagire ma i lanci del partente cubano del Cagliari mettono in difficoltà il lineup dei lombardi, che provano ad accorciare le distanze al terzo, con un punto confezionato da Jaramillo e Pestana, ma il Cagliari ribadisce subito che non ci sta e allunga nuovamente portandosi sul 5 a 1.
Il CUS Brescia non da mai la sensazione di poter recuperare e la squadra di casa dilaga definitivamente al sesto inning, che si sarebbe potuto concludere agilmente per il Brescia se non ci fossero stati errori difensivi, ma il baseball quando sbagli ti punisce. E dal mancato terzo out del sesto inning è scaturito un big inning per gli isolani che andavano a mettere al sicuro la partita segnando ben 5 volte e portando il risultato della sfida sul 10 a 1.
A questo punto con un po’ di orgoglio il Brescia tentava un timida rimonta, riuscendo a segnare un punto sia al settimo che all’ottavo inning, ma il Cagliari tornava nuovamente a ruggire con le mazze nella parte bassa dell’ottavo inning e segnava i 3 punti che fissavano il punteggio sul 13 a 3 e decretavano la fine anticipata del match per manifesta.
Un risultato, quello di gara 2, che deve servire da lezione a non abbassare mai la guardia, per una squadra che ha mostrato comunque un buon potenziale nelle 4 partite finora disputate e che con più concentrazione e cattiveria agonistica probabilmente avrebbe una diversa classifica.
Nel prossimo turno l’Ecotherm affronterà il Senago, autore di una doppietta ai danni del Torino, e attualmente in testa alla classifica con 3 vittorie assieme a Bollate e Cagliari. Le altre sfida del girone saranno Cagliari – Bollate e Codogno – Torino, rispettivamente ultima e penultima del girone.