SerieA, il Jolly Roger Grosseto passa due volte a Nettuno

Pubblicato il apr 9 2017 - 9:45pm by Giovanni Colantuono

Doppietta del Jolly Roger Grosseto al Tagliaboschi di Nettuno sulla squadra di Roberto De Franceschi. Due vittorie frutto della maggiore esperienza del gruppo del manager Paolo Rullo che ha avuto in Andrea Sganolin un trascinatore nel box di battuta ed ha potuto contare sulla solidità sul monte di lancio di un ottimo Yancarlo Santiago autore di un complete game in gara 2.

Da parte sua il Città di Nettuno esce a testa alta dal doppio confronto contro una squadra più avanti con la condizione. Il giovane gruppo di De Franceschi ha riaperto gara 1 sotto 0-6 dopo tre inning, ed ha sfiorato l’impresa con gli ospiti che fermavano a casa base il punto del pareggio nel nono inning. In gara 2 con Alessandro Ciarla a duellare contro Santiago vista l’assenza di Luis Chirinos che arriverà a Nettuno mercoledì prossimo. In gara 2 la squadra nettunese ha pagato cara una sbavatura difensiva nel terzo inning che è costata tre punti, in un match che alla fine sullo score conta 5 valide nettunesi contro le 3 del Grosseto.

Gara 1 vedeva affrontarsi da partenti Federico Cozzolino e Mirko Pancellini. La gara si metteva subito bene per il Jolly Roger che metteva tre punti sul tabellone nel suo secondo attacco grazie 4 valide tra cui un doppio di Niccolò Biscontri. Nel terzo inning Carlos Tomasi rilevava Cozzolino e l’inizio del rilievo del Nettuno era difficoltoso. Doppio di Sgnaolin, base per ball a Del Mecio e fuoricampo di Biscontri per il vantaggio di 6-0.

Il Nettuno provava subito a reagire e con un gran doppio Leo Rodriguez batteva due punti a casa nel terzo attacco. Nel quarto inning Lenzi rilevava Pancellini ed anche l’ingresso in partita del rilievo maremmano era complicato. Base per ball a Gabriele Orefice, poi singoli di Cestarelli e Sellaroli per il terzo punto. Seguiva l’ennesima valida di Leo Rodriguez, alla fine 3 su 5 con 3 RBI per il dominicano, ed il singolo da 2 RBI di Mattia Restante che pareggiava la gara sul 6-6.

Gli ospiti allungavano di nuovo nel quinto attacco. Valida di Sgnaolin che poi andava in seconda su palla mancata. Singolo di Del Mecio e nuovo vantaggio degli ospiti 7-6. I punti di vantaggio diventavano due dopo nel sesto inning con la base per ball a Fiorentini e il singolo di Ferretti , la difesa di Cestarelli non era perfetta a Fiorentini arrivava fino in terza. Il sacrificio di Sgnaolin portava il punteggio sull’8-6 . Il Nettuno non mollava e accorciava subito. Doppio di Leo Rodriguez, singolo di Restante e volata di sacrificio di Patrone per l’8-7.

Nel nono inning alto botta e risposta. Singolo di Giannini e sacrificio di Fiorentini. la valida interna di Montanelli portava Giannini in terza, il seguente singolo di Sgnaolin batteva a casa il punto decisivo della gara. Nell’ultimo disperato attacco il Nettuno andava vicinissimo all’impresa di rimettere di nuovo in parità la gara. De Jacobis conquistava una base per ball, il giovanissimo Manuel De Angelis batteva un gran triplo per l’ottavo punto del Nettuno. Orefice veniva colpito ed il pinch-runner Cianfriglia rubava la seconda, sulla battuta di De Santis il Grosseto eliminava a casa base De Angelis e sulla seguente rimbalzante di Lorenzo Scerrato la difesa ospite chiudeva la gara sul 9-8.

4 su 5 per Sgnaolin con 2 RBI e 3 su 5 per Biscontri con 3 RBI. Nel Nettuno ottimi Leo Rodriguez con 3 su 5 e 3 RBI e Mattia restante con 2 su 4 con 2 RBI.

In Gara 2 si affrontavano Alessandro Ciarla e Yancarlos Santiago da partenti. La partita era dominata dai lanciatori ma il Jolly Roger da squadra esperta approfittava dell’unica occasione che l’ottimo Ciarla concedeva per allungare nel risultato. Terzo inning di gioco, Gustavo Decena andava in base per ball, il sacrificio di Vitillo lo portava in seconda. A quel punto Ciarla trovava Decena fuori base, sulla corsa verso la terza il giovane lanciatore del Nettuno esitava un attimo di troppo nel lancio verso Colaianni in terza e Decena arrivava salvo. L’opportunità veniva tramutata nell’azione che di fatto decideva la gara. Seguivano le basi per ball ad Aprili e Fiorentini e sulla rimbalzante di Montanelli c’era il secondo out ma Decena sbloccava il risultato. Il solito Andrea Sgnaolin con un singolo batteva a casa 2 punti e parziale che andava sul 3-0 in favore del Jolly Roger.

Il Nettuno pur battendo alla fine 5 valide, contro le 3 degli ospiti, non riusciva a portare punti a casa. Caricava le basi nel sesto attacco con un solo eliminato, ma Santiago riusciva a chiudere senza danni. Saliva sulla collinetta della squadra nettunese Hector Garcia nel settimo inning e, nell’ottavo attacco del Grosseto, complice un errore di Orefice arrivava il quarto punto della squadra di manager Rullo. Nel nono inning, con ancora Santiago sul monte di lancio, la squadra nettunese metteva ancora pressione. Base per ball a De Jacobis ed errore della difesa sulla battuta di Colaianni, il singolo di Orefice valeva il punto poi però arrivavano gli strikeout su Cestarelli e De Angelis che chiudevano la partita sul 4-1 per il Grosseto.

Gara completa per Santiago con 5 valide concesse e 10 K. Ottima anche la partita di Alessandro Ciarla con solo due valide concesse in sei inning con 7 K e bene anche Hector Garcia con tre inning con una valida concessa e 5K.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono