PlayOffA2, il CUS Brescia pronto alla sfida di semifinale con il Macerata

Pubblicato il Ago 29 2018 - 10:33pm by Redazione Baseballmania

Sabato alle ore 15 e domenica alle ore 10, sul campo di via Branze avranno inizio i playoff di serie A2 per la promozione in A1. La serie verrà disputata al meglio delle 5 partite (a passare il turno sarà la prima squadra ad ottenere 3 vittorie) e dopo le due gare bresciane del weekend la sfida si sposterà nel weekend successivo a Macerata, con gara 3 sabato pomeriggio e le eventuali gare 4 e 5 il sabato sera e la domenica mattina.

La squadra bresciana, dopo una stagione fatta di alti e bassi ma con un finale in crescendo, è riuscita per il terzo anno consecutivo a conquistare i playoff, con la differenza che da quest’anno, in virtù della riforma dei campionati attuata dalla federazione, un eventuale vittoria significherebbe promozione nella massima serie nazionale, nell’olimpo del baseball italiano.

Avversario della serie di semifinale i temibili Hotsand Macerata, che hanno dalla loro il fattore campo in virtù del primo posto conseguito nel proprio girone della regular season e possono vantare il terzo attacco del campionato, con una media battuta di .289 contro la media di .250 del Cus Brescia, mentre in difesa le statistiche sorridono ai lombardi, con una media di .953 contro .938. Leggere differenze che lasciano presagire una sfida comunque in equilibrio.

Oltre all’attacco menzione va fatta al monte di lancio della squadra Marchigiana, che si piazza terzo di tutta la serie A2 con un ERA di 2.49 (contro il 4.49 dell’Ecotherm) e che ha nel suo miglior elemento Danny Rondon, capace di lasciare al piatto ben 118 battitori avversari durante la regular season.

Numeri che fan capire la difficoltà della sfida che i leoni bresciani, guidati da capitan Bazzana e dal manager Gorrin, dovranno sostenere, ma i ragazzi bresciani hanno mostrato più volte nel corso di questa stagione che quando la posta in palio si alza anche il livello di determinazione e di grinta aumenta, ed è possibile fare grandi cose.

Per la città di Brescia e per la società del Cus Brescia, guidata dal presidente Sbardolini, una grandissima occasione per fare un ulteriore passo storico nel baseball che conta, sperando anche, aumentando l’attenzione per l’importanza dell’evento, di sensibilizzare maggiormente le istituzioni di Brescia sul problema del campo di via Branze, che tanto ha dato alla città, e al movimento del baseball in Lombardia, ma che ormai è evidentemente inadatto a certi palcoscenici e ad un livello superiore che sempre più spesso va in scena in una struttura non adatta, utilizzata per ben 7 squadre tra giovanili, prima squadra e softball.

Ci si aspettano dunque gli spalti gremiti per sostenere l’Ecotherm Cus Brescia in questa sfida, e incitare i leoni bresciani per il superamento delle semifinali e l’approdo in finale dei playoff. Obbigatorio crederci, fino al ventisettesimo out!