Ottimo Montefiscone contro il Dream Team Nettuno BC 1945!

Pubblicato il Lug 7 2020 - 4:57pm by Redazione Baseballmania

Ad una settimana dall’inizio della serie A2, il WiPlanet Montefiascone ha disputato allo stadio Porroni una doppia amichevole contro il Nettuno BC 1945, di gran lunga favorito del girone, con una squadra zeppa di nazionali e arricchita dai giocatori comunitari, forse unica in tutto il baseball nazionale. Sul campo di Montefiascone sabato la squadra tirrenica ha portato oltre 100 presenze nella nazionale maggiore, con una decina di scudetti tra italiani, francesi e tedeschi, e diversi curriculum con un passato e futuro professionale negli USA.

Ambrosino, Mazzanti, Mineo, Mercuri, Trinci, Giordani, Sellaroli, Simone, Pecci, Restante, Brignone, Origlia…..e poi Van der Wijst, Soriano, Grigsby, Gonzalez e Gomez sono nomi molto noti che gli amanti del baseball conoscono bene, e che formano, alla guida di Guglielmo Trinci, un vero dream-team del baseball italiano, dato che a giudizio di molti potrebbe anche lottare per lo scudetto.

Contro questo po’ po’ di roster, i giallo-verdi non hanno sfigurato. Certamente nel conto delle valide Il Nettuno è stato superiore (14 contro 6 nella giornata), ma le difese non hanno mostrato la differenza di categoria che ci si sarebbe aspettata, con buone giocate del WiPlanet. Da sottolineare l’eliminazione in terzabase di Alberto Mineo (l’atleta italiano con maggiori prospettive negli USA) e quella ottenuta in seconda dal ricevitore Samuele Bruno (appena inserito in squadra), che si è tolto la soddisfazione di eliminare nel tentativo di rubata Oliver Van der Wijst, leader delle basi rubate lo scorso anno nel campionato olandese.

La cronaca delle partite vede il programma rivoluzionato a causa di un incidente al pullman nettunese. Invece della mattina, si gioca alle 15 la prima partita, terminata 4 a 1 per i tirrenici, con i fratelli Carletti e Maurizio Andretta che hanno lanciato 3 innings ciascuno, contro il nettunese Federico Pecci; a seguire una breve partita da 5 innings (terminata 1 a 1), con Alejandro Morese e Lanzi ad opporsi al nicaraguense Rommel Gonzalez.

Assente Alejandro Salgado, ha assunto la guida della squadra Pietro Carletti, coadiuvato da Cristiano Tabarrini.

“Sono soddisfatto del comportamento dei ragazzi – ha dichiarato Carletti – siamo certamente in ritardo di preparazione, ma sarà un problema comune a tutte le squadre. Debbo sottolineare con piacere la prestazione complessiva del monte di lancio dove, oltre alle certezze dei fratelli Carletti e dell’ottimo Maurizio Andretta, abbiamo visto un buon Morese e un Lanzi che certamente sarà utile nel corso della stagione. Certamente, vista la scarsa disponibilità di Salgado per motivi di lavoro, l’arrivo all’ultimo momento del ricevitore Samuele Bruno ci aiuterà molto. Utilizzeremo la prossima settimana soprattutto per migliorare la prestazione in battuta”.

Va sottolineato l’esordio in squadra del 21enne Matteo Pepponi, che dopo un periodo di fermo, è entrato come esterno destro.