Modena, colpo grosso a Godo e primato!

Pubblicato il Apr 15 2018 - 3:53pm by Cecilia Vecchi

Sabato 14 Aprile la Comcor espugna il diamante Casadio di Godo per una doppia vittoria che la proietta momentaneamente in testa alla classifica del Girone C assieme al Collecchio.

La giornata inizia con la notizia della rinuncia al campionato dei Paternò Red Sox, inseriti proprio nel Girone C; si dovrà attendere la delibera della Commissione Organizzazione Gare per capire come cambierà il calendario.

Gara 1 è uno spettacolo che offre tutto quanto si possa chiedere da una partita di baseball: belle giocate, capovolgimenti di risultato, errori difensivi e fuoricampo. Parte bene Modena che al partente Galeotti oppone Erik Soto: al secondo inning doppio di Angelotti che avanza su battuta in diamante di Gibertini e segna su errore di tiro dell’interbase. Godo pareggia i conti al quarto: dopo tre inning praticamente perfetti, Soto concede 3 basi ball consecutive e Godo segna su volata di sacrificio di Marco Servidei, ma chiude l’inning senza ulteriori segnature. I gialloblù mettono di nuovo la testa avanti al quinto con Gibertini che segna grazie a due valide consecutive di Alfinito e Vecchi. Tra sesto e settimo inning, sceso Soto (4rl, 0h, 1er, 4bb, 2k) il Godo segna ben 5 punti con Marco Servidei ed Erik Gelli che che piazzano due valide pesantissime contro i rilievi Balraj, D’Angelo e Paltrinieri, che dopo un inizio un po’ a freddo contiene bene le mazze romagnole.

Modena non ci sta e fa di “resilienza” il suo motto, come in Gara 2 contro Collecchio: nell’ottava ripresa Murari e Pompilio segnano su errore della difesa su Corbino (entrato per Gibertini) e sul colpito di Baraldi (entrato per Corrado), che a loro volta segneranno grazie a una base ball e altri due errori della difesa di Godo (che in tutto ne commetterà ben 6).

5 punti all’8 inning, altri 3 al nono grazie ad un doppio di Alfinito e punteggio di 10 a 6 per Modena. Godo tenta il tutto per tutto nella parte bassa del nono con un homer da 1 di Gelli e una valida di Foli ma non basta: i canarini mettono in cassaforte la prima partita della giornata e possono puntare alla prima doppietta stagionale.

In battuta da segnalare un ottimo Vecchi (3/6), Alfinito (2/4, BB) e Baraldi (1/1, 2 HBP)

Doppietta che non tarda ad arrivare: gara 2 inizia con 30 minuti di ritardo per dare modo ai giocatori di riprendere fiato dopo 4 ore di battaglia in gara 1. Pronti via e 1 a 0 Modena: doppio di Vecchi, sacrificio di Scerrato e balk del partente Kevin Riello per il vantaggio modenese. Sul monte canarino sale nuovamente Calero dopo l’ottima prestazione all’esordio contro Collecchio; per lui 7 riprese, solo due valide subite e 8 eliminazioni al piatto che valgono la prima vittoria stagionale. Modena aggiunge altri 3 punti al terzo inning con le valide di Vecchi, Murari, Friggeri e Angelotti e 1 al quinto sfruttando alcune disattenzioni dei romagnoli. Godo si scuote all’ottavo inning e segna due punti sul rilievo Ventura, ma non bastano. I canarini piazzano altre 3 segnature nella parte alta dell’ultima ripresa con i doppi di Pompilio e Murari e la valida di Angelotti, e Modena può festeggiare.

In battuta bene Angelotti (3/4, HBP), Murari (2/4, HBP) e Vecchi (2/4, BB), indubbiamente il più in forma al momento.

Con questa doppietta Modena si porta in testa al girone C assieme al Collecchio, che ha avuto ragione dell’Imola in entrambi gli incontri. Per i gialloblù prossimo turno ancora fuori casa proprio contro i Redskins Imola, con qualche certezza in più e la consapevolezza di dover ridurre al minimo il numero degli uomini rimasti in base (16 in totale fra Gara 1 e Gara 2), cercando di sfruttare ogni occasione.

Classifica Girone C: Modena e Collecchio .750 (3-1); Imola .500 (2-2); Godo e Sala Baganza .000 (in attesa di conoscere la decisione della COG sul ritiro del Paternò che aveva giocato 2 partite contro Godo)