A2, per il Modena passo falso a Imola

Pubblicato il Apr 26 2018 - 9:46am by Cecilia Vecchi

La Comcor Modena torna da Imola con una doppia sconfitta che pesa, nel morale più che nella classifica (siamo ancora ad inizio stagione), proprio per come le due sconfitte sono arrivate.

Domenica 22 Aprile si sono sfidati, sul campo comunale Tozzona, i gialloblù di Manager Malagoli e i Redskins Imola; i rossoblù cercavano riscatto dopo il doppio stop subito dal Collecchio e riescono a centrare il loro obiettivo, superando in classifica proprio il Modena.

In gara 1 tutto sembra in discesa per i canarini che tra primo e secondo inning fanno segnare ben 7 punti sul tabellone contro il partente Di Raffaele (6.0 rl, 9h, 7er, 2bb, 6k), che alla fine risulterà il vincente nonostante il difficile inizio. Con una serie di valide confezionate in sequenza da Vecchi, Murari, Friggeri, Gibertini e Alfinito, Modena si porta sul 7 a 0 a metà del secondo inning e la partita sembra già ben avviata sul binario giusto. Tra secondo e terzo inning però, Imola segna ben 5 punti e costringe Soto (2.1 rl, 3h, 4er, 4bb, 3k) a lasciare il monte per Balraj; il giovane pitcher chiude un inning complicato e non concede nulla nella quarta e quinta ripresa. La situazione si ribalta definitivamente al sesto inning quando Paltrinieri, totalmente in giornata no, sostituisce Balraj e concede ben 5 segnature agli avversari senza ottenere nemmeno una eliminazione, prima di lasciare il posto a D’Angelo (3.0 rl, 2h, 1er, 5bb). Nella settima ripresa Modena accorcia con due punti sul rilievo Freddi (doppio di Murari, singolo di Angelotti e doppio di Gibertini che spinge a casa entrambi) e replica al nono sul terzo rilievo Clemente grazie al doppio di Alfinito, ma i soli due punti non sono sufficienti e la partita si chiude sul 13 a 11 per i Redskins. In attacco bene Murari (3/5), Friggeri (2/4, 3rbi), Gibertini (2/4, 4rbi) e Alfinito (3/4, 4rbi)

Gara 2, riservata ai lanciatori stranieri, è quasi sempre garanzia di ottimo spettacolo e anche in questo caso non si rimane delusi. Angel Calero sul monte gialloblù, Marino Salas su quello imolese.

Attacchi dominati dai due lanciatori partenti: Salas (5.0 rl, 0er, 2h, 2bb, 8k) concede briciole ai battitori gialloblù e lo stesso fa Calero (7.0 rl, 0r, 6h, 1bb, 10k), nonostante conceda un punto al terzo inning a Cortini (non guadagnato) che segna su palla mancata. Il distacco è minimo e Modena ci crede: al quinto inning Imola sostituisce Salas con Sosa e la musica sembra non cambiare, ma è al settimo che tutto si ribalta. Base ad Alfinito, valida di Angelotti, base a Scerrato e lungo fuoricampo di Friggeri (grande slam) che vale ben 4 punti e il sorpasso.   A Imola basta però un attacco (l’ottavo) per pareggiare i conti sul rilievo Petralia, entrato al posto di Calero. Sul punteggio di 4 a 4, serve un inning supplementare che vede Imola lasciare a secco Modena con un bel doppio gioco prima, e segnare poi su un errore della difesa modenese per il 5 a 4 finale. In attacco benissimo Friggeri (1/4, homerun da 4 punti).

C’è rammarico per due partite iniziate in due modi opposti (una con ampio vantaggio, una in svantaggio) ma terminate con lo stesso risultato; un pareggio sarebbe stato ottimo contro una squadra forte che presenta un lineup produttivo dal primo al nono battitore. C’è rammarico anche per le due espulsioni subite da due giocatori nella seconda partita, forse eccessive; tante le contestazioni da entrambe le parti e la coppia arbitrale, in troppe occasioni, non è sembrata all’altezza della partita molto combattuta che si stava disputando. Peccato, perché una categoria in forte crescita come la serie A2 merita giudici di gara altrettanto competenti, che sappiano gestire ogni tipo di situazione.

Appuntamento a Sabato 28 Aprile alle 15.30 allo Stadio Torri, dove la Comcor non potrà fallire nel doppio incontro contro Sala Baganza.