A2, Godo manca ancora quel quid in più

Pubblicato il Mag 4 2018 - 2:41pm by Redazione Baseballmania

Sabato scorso a Collecchio si è giocata la quarta giornata d’andata e il Godo ha perso entrambi gli incontri (9-5  e 4-1).                                                            “Sono stati fatti dei passi in avanti, abbiamo giocato con una delle squadre più forte del girone, che ha giocato molto bene, e noi gli abbiamo tenuto testa in entrambi le partite”,  è il commento di Bortolotti al termine dei due incontri, ma analizziamo partita per partita.

Nel primo incontro la squadra del Godo non si è  mai data per vinta e con tutte le loro forze hanno tenuto i giochi aperti fino all’ultimo out. Parte subito in vantaggio la squadra di casa al primo inning, con tre valide e un errore difensivo il Godo si trova in svantaggio per 2-0. Al terzo inning il doppio di Servidei L. fa esultare i tifosi godesi, poi a basi piene con due colpiti, è la volata di sacrificio di Gelli a portare a casa il primo punto per il Godo, segue il singolo di Evangelista che porta la sua squadra in parità, 2-2. Al quarto e quinto inning il Collecchio allunga il distacco e al sesto inning completo il parziale è di 6-2. Nella ripresa successiva il Godo ha di nuovo la possibilità di rimontare, Meriggi D. in seconda per una valida da extra base, Bucchi con il suo singolo lo spinge a casa per il secondo punto, segue il singolo di Rubboli e il Godo si trova con i corridori agli angoli con un out, ma le speranze di segnare ulteriori punti muore lì. Le  mazze parmensi aggiungono altri 2 punti per un parziale di 8-3 e per il Godo  si presenta un’altra opportunità. All’ ottava ripresa, con due out e corridore in seconda, per errore difensivo, è il triplo di Meriggi D. a portar a casa il quarto punto e lui stesso toccherà il piatto di casa base per il doppio di Servidei L., ma tutto finisce qui e il risultato finale è di Collecchio 9 Godo 5. E’ giusto mancato quel pizzico di malizia in più, ma qualche passo in avanti si è fatto, c’è anche da dire che il Collecchio è la squadra più temuta del girone e se guardiamo i numeri, si può constatare ché stata una partita equilibrata: 10 valide contro 11 degli avversari, 9 uomini lasciati in base e loro 8 e come errori difensivi il Godo ne ha fatto uno in più del Collecchio. Il manager Bortolotti si dice soddisfatto del lavoro eseguito e aggiunge:

“il nostro avvio è sempre un po’ a rilento, ma siamo riusciti a pareggiarla, fino a metà partita siamo sempre stati a contatto con gli avversari, alla fine nonostante loro avessero preso un po’ il largo, siamo sempre riusciti a tenergli testa e rimontare. C’è stato un buon atteggiamento nel box di battuta e  sul monte di lancio buon lavoro di controllo dei lanciatori”.

Attacco: Bucchi 2b 1/4 – Rubboli c 2/4 – Gelli 1b 1/4 – Evangelista dh 2/5 – Servidei M. 3b 0/5 – Meriggi G. cf 0/4 – Minghelli rf 0/4 – Foli Ja. rf 0/0 – Meriggi D. lf 2/4 – Servidei L. ss 2/4

Lanciatori: Galeotti   L  6 ip 8 h 6 p 2 pgl 2 bb 2 k      Casalini       2 ip 3 h 3 p 2 pgl 2 bb 1 k 1wp                                                                                                       errori: Bucchi Meriggi D. Galeotti

Doppi:  2 Servidei L. Meriggi D.

Tripli: Meriggi D.

La partita in notturna sul monte di lancio, per il Godo orfano di Riello per infortunio, parte il giovane Foli Jo. E la serata non inizia al meglio, con  un triplo una base su ball e una scelta difesa, i padroni di casa vanno subito in vantaggio per 1-0 risultato che rimane tale fino al quarto inning, quando il Godo pareggia il conto. Rubboli in base su errore difensivo avanzato in seconda per singolo di Evangelista e in terza per rubata, tocca il piatto di casa base con il doppio di Gelli ed è pareggio 1-1. Al quinto e sesto inning la squadra del Collecchio allunga le distanze e si porta sul 4-1 che sarà anche il risultato finale. Fino a metà partita le squadre sono state equivalenti, poi nel proseguire ha prevalso quella più tenace. Sul monte di lancio si sono alternati Piumatti (al rientro dell’infortunio), Sabbadini A. e Ioli. Per il resto del commento lascio la parola a Marco Bortolotti:

“noi eravamo senza lanciatore straniero, loro hanno schierato un ottimo lanciatore come Yepez. Ottimo il lavoro del monte di lancio , anche se abbiamo commesso l’errore di concedere sempre al leadoff di arrivare in base e ne abbiamo pagato le conseguenze. Con le mazze bisogna essere più cinici, ci sono stati meno strike out della settimana scorsa e quindi direi che dei passi in avanti sono stati fatti, ovviamente bisogna migliorare altri aspetti però questa è la strada giusta da percorrere”

Attacco: Bucchi ss 1/4 – Servidei L. c 1/3 – Rubboli 1b 0/4 – Evangelista dh 1/3 – Gelli 2b 1/4 – Meriggi G. cf 1/4 – Servidei M. 3b 0/3 – Melandri rf 0/3 – Galli ph 0/1 – Meriggi D. 1/3

Lanciatori: Foli Jo. 2 ip 2 h 1 p 1 pgl 3bb 3 k 1wp       Piumatti    L       3 ip 1 h 1 p 1 pgl 3 bb 1k                                                                                             Sabbadini A.     1 ip 3 h 2 p 2 pgl 2 bb 1 k       Ioli   2 ip  0 h 0 p 0 pgl 0 bb 3 k

Errori:  Servidei L. Melandri Meriggi D.

Doppio:  Gelli

Non mi resta altro che augurarvi una settimana piena di baseball, questo è il periodo giusto,  aspettandovi sabato 5 maggio alle ore 15.30 e 20.30 al diamante A. Casadio dove ci sarà il grande derby Godo vs Redskins Imola con la diretta in streaming sul canale A.S.D Baseball Softball godo.

Flavia Zanchini