A2, CUS Brescia fermato dal Ronchi e dalla pioggia

Pubblicato il Mag 15 2018 - 2:46pm by Redazione Baseballmania
Prima partita di intergirone caratterizzata dal maltempo a Brescia, dove l’Ecotherm CUS Brescia ha affrontato la forte formazione di Ronchi Dei Legionari, prima nel proprio girone a parimerito con il Castenaso.
Una sfida che si presentava ostica non solo per la posizione in classifica della squadra ospite, ma anche per le numerose assenze a cui manager Gorrin ha dovuto nuovamente far fronte, tra tutte le indisponibilità di Coletti, Pesci e Vinetti.
Nell’unica gara disputata (gara 2 rimandata causa maltempo), quella del mattino, Dall’Agnese parte subito forte sul monte per la squadra di casa e mostra sicurezza e controllo, facendo scorrere velocemente i primi 2 inning condendoli con ben 4 strikeout.
Anche il partente friulano Zotti mostra un ottima forma e tiene a bada le mazze bresciane, portando velocemente la partita al terzo inning con il risultato inchiodato sullo 0 a 0.
Al terzo è Ronchi la prima squadra a muovere il tabellino: le valide di Gheno e Ghergolet, condite da 2 errori di una difesa bresciana poco reattiva, portano gli ospiti sul 2 a 0.
Brescia reagisce subito e grazie alla valida di Loardi e alla sua aggressiva corsa sulle basi riesce a conquistare un punto che accorcia le distanze sul 2 a 1.
Da questo momento in poi.
All’attacco successivo però Ronchi mette in mostra tutto il suo potenziale offensivo e ricaccia indietro l’Ecotherm producendo un attacco da 3 valide (due doppi e un triplo) e 4 punti portati a casa.
E’ una spallata possente ma i leoni bresciani non si scoraggiano e provano a recuperare punto dopo punto, confezionando 2 punti nella bassa del quinto e un altro al sesto, sfruttando le battute valide di Bazzana, Jaramillo, Pestana, Bertolotti e Loardi, aiutati anche da una difesa ospite un po’ rilassata e autrice di 2 errori.
Il lento recupero del Brescia viene però fermato nuovamente da un altro big inning di Ronchi. Anche in questo caso è un errore a condannare i bresciani: con uomo in prima e un out la battuta che poteva tramutarsi in un comodo doppio gioco per chiudere l’inning a 0 punti subiti, diventa invece, con l’errore di tiro dei bresciani l’incipit dell’inning che ammazza la partita. Dopo la mancata giocata difensiva arrivano infatti altre 3 valide (di cui due doppi) che portano altri 4 punti al pallottoliere friulano, portando il punteggio sul 11 a 6.
Ma la pioggia di valide subita non è l’unica pioggia in arrivo sul cielo di Brescia. Scuri nuvoloni in lontananza segnalano l’arrivo di una perturbazione che si concretizza al nono, con un diluvio che allaga il campo, impedendo il proseguimento della partita e annullando le possibilità di una rimonta in extremis. Partita finita e archiviata con il risultato dell’ottavo inning, ovvero 11 a 6 per gli ospiti.
Una partita che complica la classifica per Brescia che si vede raggiungere da Torino, capace di ottenere un pareggio con Bolzano. Rimane a distanza Codogno che perde entrambi gli incontri con Verona. Allungano invece le prime tre del Girone A, con la doppietta del Bollate ai danni dei Rangers di Redipuglia e ai pareggi di Senago con gli Athletics Bologna e l’inaspettato pareggio del Cagliari con la corazzata Castenaso.
Domenica prossima sarà ospite sul campo di via Branze la squadra degli Athletics Bologna, sarà una serie avvincente ed un importante possibilità per la truppa di Gorrin di muovere ancora la classifica per non perdere contatto dalla zona playoff e allontanarsi maggiormente dall’ultima posizione.