A2, contro Pesaro arriva la terza doppietta del Godo in campionato

Pubblicato il Giu 6 2018 - 9:53pm by Redazione Baseballmania

Gabriele Piumatti

Questo Godo non finisce di sorprendere e, sul terreno di casa,mette a segno la terza doppia vittoria ai danni del Pesaro 8-2 e 7-2.

Gara uno gli ospiti ci provano subito a mettere in difficoltà i padroni di casa primo uomo in battuta ed è un doppio, ma con un colto rubando un assistenza 3/1 e un strike out, il Pesaro rimane a zero. Al contrario i godesi con un singolo e approfittando di due errori difensivi si portano subito in vantaggio e tra il secondo e terzo inning, tra singoli colpiti e basi regalate, il Godo si porta in vantaggio per 5-0.  Alla ripresa successiva i pesaresi accorciano le distanze con un home run solitario per un parziale di 5-1 e nel turno il Godo con tre basi su ball i singoli di Meriggi D., Meriggio G. e il doppio di Evangelista entrano in cassa altri tre punti. Alla sesta ripresa il Pesaro per mezzo di due singoli e una base regalata segna il secondo e ultimo punto. Risultato finale Godo 8 Pesaro 2. Ottimo lavoro sul monte di Galeotti e Sabbadini A. negli ultimi due inning con l’aiuto della difesa è riuscito a chiudere senza nessun danno. Buon lavoro anche nel box di battuta dove c’è stato un buon giro di mazza, ma si poteva far di più. Una partita che poteva essere conclusa prima, ma la squadra non ha trovato quella cattiveria giusta per chiudere in anticipo questo incontro.

Nulla cambia per la partita in notturna e come di consuetudine Riello è il partente per il Godo, ottimo il suo lavoro, unica pecca è al secondo inning. Con due out corridori in seconda e  terza un errore della difesa godese, permette agli avversari di portarsi in vantaggio per 1-2. Il Godo al quarto inning approfitta di alcune disattenzioni della difesa e con un singolo tre errori difensivi seguiti dai doppi dei fratelli Servidei  e si porta ad un parziale di 6-2. Dal settimo inning per il Godo inizia un alternarsi di lanciatori, il primo a sostituire Riello è Foli Jo., seguito da Ioli poi Piumatti e la conclusione spetta a Perez. Ottimo il lavoro per tutti i rilievi che non hanno permesso ai pesaresi di incrementare il punteggio. Da canto suo il Godo aggiunge un ulteriore punto al settimo inning. Una partita, senza nulla togliere al Godo, dove gli avversari hanno dato il loro contributo, ma questo è il gioco del baseball mai dare nulla per scontato.

Il  baseball, come detto altre volte, non è solo un gioco di potenza di forza, ma anche di testa, ti fa crescere mentalmente e da bambino si dovrebbe diventare uomo. Sabato sera sono rimasta sbigottita e  per l’ennesima volta, in campo a partita già vinta, s’è visto un comportamento scorretto, nei confronti di avversari e per il proprio manager e usare il  dug-out come sfogo di rabbia. Questo non è certo un buon insegnamento per i più giovani e di certo non è il comportamento di una persona matura, o si vince o si perde l’umiltà e il rispetto non deve mancare verso nessuno, neanche verso il nemico più feroce. In certe situazioni bisognerebbe prendere dei provvedimenti e non far finta che nulla sia successo e nascondere la testa sotto la sabbia.

Domenica 10 giugno il Godo è in trasferta a  Potenza Picena quarta in classifica nel proprio girone, un team che non è da sotto valutare, una sfida sotto il caldo sole delle Marche.

Mentre noi vi aspettiamo sabato 9 giugno al diamante A. Casadio ore 20.00 per l’incontro Godo vs Autocommerciale Skoda della serie C.

Flavia Zanchini