A Federale,ancora un pareggio per il Novara

Pubblicato il Apr 13 2015 - 3:12pm by Redazione Baseballmania

Altro buon pari per il Baseball Novara nella seconda giornata del campionato di serie A federale di baseball: opposti in casa, al Provini, al quotato Bollate, i giovanissimi di Richard Macias hanno sfoderato due prestazioni gagliarde, uscendo sconfitti per 11 a 3 nella gara del pomeriggio e vincendo con un tiratissimo 1 a 0, dopo un inning supplementare, nel match serale.

Il primo incontro ha visto confrontarsi il partente novarese Simone Visentin contro uno degli ex della partita, Pedro Orta, in forza all’équipe biancazzurra in una delle recenti annate trascorse in IBL. Il primo terzo di gara è stato equilibrato: partenza forte dei lombardi, subito a referto nel primo inning con due marcature, frutto del triplo di Boniardi, del doppio di Cristiano e del singolo di Riva, rimontati al terzo inning dai padroni di casa che operavano addirittura il sorpasso grazie a quattro valide, i singoli di Caglieris, Varalda e Buffa e il triplo di Tealdi (che ne effettuerà due nella giornata). Da quel momento in poi, però, per i novaresi si spegne la luce: Orta supera il momento di difficoltà e la difesa si ricompatta. In sole altre due occasioni nelle successive sei riprese il Novara riuscirà a raggiungere il sacchetto di prima base con un proprio uomo. Il Bollate, invece, approfitterà delle progressive difficoltà dei lanciatori di casa, poco supportati da una difesa piuttosto fallosa, per superare e poi allungare definitivamente nel punteggio: cinque errori difensivi e dieci basi per ball concesse, oltre che da Visentin (2), dai rilievi Gallo (5) e Graveran (3) non si possono concedere a nessun avversario, men che meno a degli avversari solidi e determinati come i bollatesi.

Il secondo match vede invece scontrarsi due lanciatori di scuola americana, il neo-acquisto novarese Brent Buffa e il talentuoso figlio d’arte Bryan Sheldon. Il testa a testa è appassionante: Buffa lancerà per 10 (!) riprese, le nove canoniche più l’extrainning supplementare, lasciando agli avversari solo 4 valide, un colpito e 1 base per ball e mettendo al piatto ben 16 giocatori, una prestazione mostruosa che però poteva non essere sufficiente per un Novara un po’ sciupone, non in grado di sfruttare diverse occasioni per marcare con parecchi uomini lasciati in base (13) nei rari passaggi a vuoto del partente ospite e del successivo giovanissimo rilievo Torri: alla fine, quest’ultimo, con basi piene a causa di un sanguinosissimo errore difensivo e di due basi per ball, veniva punito da una lunga volata di Santa Cruz che chiudeva l’incontro.

Ma una coda, velenosa, potrebbe esserci: la squadra ospite ha infatti preannunciato reclamo per una presunta irregolarità tecnica operata dalla panchina novarese proprio verso la fine dell’incontro. Sarà forse quindi la commissione giudicante a dover eventualmente decidere il risultato di questo match, un gran peccato per un confronto giocato a livelli altissimi.

Dopo due turni la classifica vede tutte le otto le squadre in classifica alla pari con due vittorie e due sconfitte, stando almeno ai risultati sul campo e per il Novara si preannuncia sabato prossimo l’ennesimo turno casalingo di questo strano calendario. L’avversario sarà l’Oltretorrente, squadra ostica con diversi giovani in rampa di lancio e di grande prospettiva, frutto di una politica societaria molto simile a quella adottata quest’anno dal club di via Patti.

Foto Pescosolido