A Federale, partono bene gli Athletics che battono due volte l’Anzio

Pubblicato il apr 6 2015 - 9:10pm by Mirco Monda

Dopo due giorni di pioggia intensa, in quel di Bologna, (dove sabato sia i match del Castenaso per la serie A, che il match della Fortitudo in IBL erano stati rimandati) la domenica di Pasqua vede il campo del Pilastro non in ottime condizioni, ma grazie al lavoro dei volontari della società Athletics, si sono riuscite a disputare ambedue le partite dell’opening game 2015, facendo slittare il play ball di 1 ora, in modo da consentire la fine dei lavori di risistemazione. Giornata fredda per il baseball, ma nonostante ciò, gli A’s si producono in un’ottima prestazione che gli consente di portare a casa l’intera posta in palio, iniziando così nel migliore dei modi la stagione 2015.

Per gara 1 i due lineup sono i seguenti :

Anzio

Brignone CF, Mercuri F. 2B, Mercuri D. DH, Orefice 1B, Colaianni 3B, Massari LF, D’Auria RF, Visalli C, Ricci SS, Pecci P

Athletics

Carrà RF, Del Priore 3B, Baccelli C, Venturi 1B, Deligia DH, Desideri 2B, Cavallari LF, Adelmi CF, Accorsi SS, Giorgi P

Partenza sprint dell’Anzio, che passa subito in vantaggio con i punti siglati da Brignone e Mercuri F. Il primo giunto in base con un doppio e successivamente spinto a punto dalle valide di Mercuri F. e Mercuri D. Il secondo invece portato a casa dalla volata di sacrificio di Colaianni. Il partente gialloverde riesce a limitare i danni chiudendo la ripresa con lo strike out su D’Auria. Pecci, invece, controlla agevolmente le mazze bolognesi senza concedere la possibilità ai ragazzi di Duarte di replicare ai 2 punti subiti. Punti che diventano 4 dopo il quarto attacco laziale: dopo la valida di Visalli, Giorgi concede la base a Ricci prima di eliminare al piatto Brignone, subendo però i singoli di Mercuri F. e Mercuri D..Il partente bolognese chiude la sua partita concedendo la base ball ad Orefice con le basi piene. Dopo 3.1 riprese lanciate Giorgi scende dal monte per far esordire in serie A il giovane Pizzurro, che esce indenne da una situazione di basi piene ed un solo eliminato, facendo battere male prima Colaianni e poi Massari e terminando l’inning sul punteggio di 4-0 in favore degli ospiti. Nella parte bassa del quinto inning arrivano i primi segnali di ripresa della OM Valpanaro, che prima con Desideri interrompe la No Hit che stava portando avanti Pecci (fino ad allora solo 2 basi ball concesse), poi con il doppio di Cavallari interrompe anche la shout out, con il punto segnato dal seconda base gialloverde. Al cambio campo l’Anzio torna ad allungare con altri 2 punti segnati complici le 5 basi ball consecutive del pitcher bolognese, che dopo aver incassato il secondo punto, viene rilevato da un ottimo Gerbi che chiude l’inning con 2 strike out looking. Sul punteggio di 6-1, la partita viene decisa nell’ottava ripresa. Sul monte laziale vi è l’avvicendamento tra Pecci e Francucci, il rilievo ospite però non è in giornata e concede 3 basi ball e 2 singoli ai primi 5 battitori affrontati, facendo cosi ridurre il proprio vantaggio a 6-3. Il manager ospite allora decide di cambiare il proprio lanciatore con Caranzetti, sperando di poter fermare la rimonta bolognese ed uscire da una situazione difficile (basi piene e 0 out) con il minimo dei danni. Al piatto si presenta Cavallari, già autore del doppio che aveva permesso gli A’s di togliere lo 0 dalla casella dei punti segnati, che con uno swing potente, manda la pallina oltre la recinzione, per il suo primo fuoricampo in carriera in serie A: un Grande Slam che capovolge la partita a favore della OM Valpanaro, che dal 6-1 fino di inizio inning, ora passa ad un 6-7, con la possibilità di poter incrementare il proprio vantaggio essendoci ancora 0 eliminati. Nonostante il fuoricampo subito, Caranzetti non si perde d’animo e chiude l’inning senza più concedere punti. L’ultimo attacco laziale si apre con Massari che raggiunge la prima base su base ball, poi successivamente la seconda su balk e la terza su wild pitch, con 2 out ed il punto del pareggio a solo 27,43 m; il lanciatore giallo verde Gerbi fa battere un fly sull’esterno centro a Ricci chiudendo cosi la partita ed aggiudicandosi il primo match della stagione.

MVP della partita a Cavallari, autore di 2 valide su 4 turni ma ben 5 RBI. Premio che condivide con il proprio compagno di squadra Gerbi, autore di 3.2 riprese in cui ha concesso una sola base per ball e che si è aggiudicato la vittoria.

Per gli ospiti ottima prova del partente Pecci (7rl 5bv 1r 1er 3bb 7k 1bk) e di Mercuri D. autore di 2 valide su 4 turni con anche 2 RBI ed un base ball.

I lineup di gara 2

Anzio

Brignone CF, Mercuri F. 2B, Mercuri D. 1B, Orefice DH, Colaianni 3B, Massari LF, Leonardi RF, Taurelli C, Bulfone SS, Francucci P

Athletics

Carrà RF, Del Priore 3B, Baccelli C, Venturi 1B, Deligia DH, Desideri 2B, Cavallari LF, Adelmi CF, Accorsi SS, Licien Vidal P

La partita pomeridiana vede gli ospiti partire come in gara 1, passando in vantaggio già alla prima ripresa con Brignone, giunto in base su base ball e spinto a casa dal singolo di Orefice. A differenza di gara 1, la risposta giallo verde non si fa attendere, mettendo a segno già al primo inning ben 7 punti, indirizzando così la partita a suo favore, con ben 7 valide, 2 basi ball ed un colpito. L’Anzio prova a ridurre lo svantaggio nella terza ripresa con il punto siglato da Mercuri F. sulla battuta in diamante di Colaianni. Questo sarà anche l’ultimo punto della partita per i laziali, mentre i bolognesi aumentano il loro bottino con 2 punti al terzo, 3 al quinto e 2 al sesto e terminando cosi la partita al settimo inning per manifesta superiorità con il punteggio di 2-14.

Ottima prova offensiva di squadra della OM Valpanaro, autrice di 17 valide, su tutti Deligia (3 valide su 4 turni, con 3 RBI e 2 punti segnati), e del monte di lancio che vedeva l’esordio di Licien Vidal, classe 91, ex Yankees, aveva giocato nella Summer League Domenicana per la franchigia newyorkese nel 2009, rilevato ottimamente da Draghetti autore di 2 inning quasi perfetti in cui ha concesso una sola valida.

Dopo il buon weekend trascorso, ora i ragazzi di Duarte sono attesi da una lunga settimana, in vista del prossimo weekend, che li vedrà affrontare i Campioni in carica del Grosseto in terra Toscana, con gara 1 alle ore 16 e gara 2 alle ore 20.30 allo stadio Jannella di Grosseto.

Nota della redazione.

Durante la settimana verrà pubblicata la foto gallery di Gara 1 tra Athletics Bologna e Anzio

Foto del fotografo di redazione Lauro Bassani/PhotoBass.eu