A Federale, nel recupero Collecchio si impone sul Novara

Pubblicato il Lug 3 2014 - 12:35pm by Redazione Baseballmania

Non è riuscita al Baseball Novara 2000 Piemonte l’operazione sorpasso al Camec Collecchio. La formazione emiliana è venuta ieri, mercoledì 2 luglio, al Provini per recuperare la terza giornata di ritorno del campionato di serie A federale e l’ha fatto con la grinta di chi vuole assolutamente agguantare un posto per i playoff e il successo ottenuto li avvicina sensibilmente al traguardo.

I piemontesi si devono mordere le mani per le occasioni non sfruttate: in entrambe le partite avrebbero potuto guadagnare il successo, ma hanno buttato al vento tantissime chances e gli emiliani hanno ringraziato e portato a casa.

Nel primo incontro, Mario Di Taddeo sfida Dario Guarda sul monte di lancio e l’inizio non è dei migliori per i colori di casa: la difesa piemontese è tutt’altro che impeccabile e colleziona un paio di brutti errori che consentono agli ospiti di segnare due punti nelle prime due riprese. Il Novara accorcia il distacco al 3° inning, grazie a Varalda, in base su singolo, spinto a casa da Barbero, ma il Collecchio allunga ancora al 5° e al 6° con altri due punti, con il catcher Van Heydoorn in particolare evidenza (3 su 4 e 2 RBI). Sussulto piemontese nella parte bassa della sesta ripresa: De Maria incontra con un bel doppio il neo-entrato rilievo Spada e porta a casa Fornara e Bertuccelli. Il punto del 4 a 4 arriva al 7°, con Pizzorni, in base su singolo, spinto a casa da Bertuccelli, ma il rammarico è enorme perché a basi piene e con 0 out i padroni di casa avrebbero potuto fare molto meglio. E, come spesso succede nello sport, le occasioni mancate si pagano: all’8° attacco il Collecchio segna il punto decisivo del 5 a 4 con il solito Van Heydoorn spinto a casa da Ferrarini.

Nella seconda partita, invece, ritorna a lanciare il temibile rumeno Mihai Burlea per gli emiliani contro il giovane piemontese Lorenzo Tua, ma la condizione del pitcher degli ospiti non è ottimale e subisce subito due punti al primo inning con tre valide di Boza, De Maria e Fornari. Viene sostituito alla seconda ripresa da Dazzi, che anche lui viene colpito duro da Varalda (doppio) il quale poi, grazie e a una rubata e a un errore difensivo, riesce a giungere a punto. La partita sembra incanalata a favore dei padroni di casa: il Collecchio segna un punto al 3° inning, con Lanfranchi, in base per 4 ball, portato a casa da Fontana, ma viene sospinto indietro dai novaresi con Pizzorni, colpito, spinto a punto da De Maria. Sul 4 a 1 si arriva all’ultimo attacco e qui accade l’imponderabile: il giovane rilievo Visentin concede tre basi per ball e un colpito, non viene assistito dalla difesa che commette un imperdonabile errore e così la partita torna in equilibrio. Il sostituto De Maria riesce a frenare l’emorragia di uomini in base dei collecchiesi ma non il punto del pareggio e del successivo sorpasso che arriva grazie a una valida di Casarotto che porta a casa Zanichelli. Il successivo ultimo, disperato, assalto dei padroni di casa non sortisce effetto per il 5 a 4 finale a favore degli ospiti.